Quantcast
Cronaca

Bartolomeo Gagliano arrestato a Mentone. Cancellieri: “Via direttore carcere Marassi, scredita le istituzioni”

E’ il momento delle congratulazioni alle forze dell’ordine dopo l’operazione che ha riportato in cella Bartolomeo Gagliano, il serial killer evaso durante un permesso premio martedì scorso. Grande soddisfazione è stata espressa dal ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri e dal titolare degli Interni Angelino Alfano.

“E’ una bella soddisfazione, siamo stati bravi, vuol dire – ha detto Cancellieri – che il sistema Paese funziona”. Il ministro ha poi telefonato al capo della Polizia Alessandro Pansa per esprimergli “soddisfazione e personale gratitudine per il successo delle due operazioni odierne” che hanno portato alla cattura dei due detenuti evasi a Genova e Pescara. “Il mio ringraziamento – ha sottolineato il ministro – va agli uomini delle forze dell’ordine che con grande impegno, professionalità e senso dello Stato sono riusciti ad assicurare nuovamente alla giustizia in così breve tempo due pericolosi ricercati”.

“Questo – ha sottolineato Alfano – è lo Stato che funziona, nei confronti del quale i cittadini possono nutrire grande fiducia”.

Non sono però mancate parole dure nei confronti del direttore del carcere di Marassi Salvatore Mazzeo: il ministro Cancellieri ne ha confermato l’allontanamento dall’attuale incarico. Da lui, ha detto parlando a margine di un’audizione al Senato, “ci sono state dichiarazioni temerarie, visto che il carcere era in possesso di tutti i documenti della storia del detenuto. C’è stata leggerezza da parte sua, ha gettato allarme sulla popolazione e discredito sulle istituzioni”.