Quantcast
Cronaca

Anche le autenticazioni erano false. Operazione “Art Gallery”: sequestrati “quadri d’autore” per 10 milioni

Genova. De Chirico, Schifano, Boetti, Franco Angelis e molti altri. Li facevano rivivere nelle loro imitazioni, così perfette da trarre in inganno anche gli esperti. Quadri d’autore falsi, appena dipinti, spacciati come autentici e venduti alle gallerie d’arte a caro prezzo. Ne sono stati sequestrati quasi 250, sul mercato avrebbero fruttato almeno 10 milioni di euro.

Questo il bilancio dell’operazione “Art Gallery” condotta dalle prime luci dell’alba dai Carabinieri del Reparto Operativo Tutela Patrimonio Culturale, coordinati dalla Procura della Repubblica di Genova. Perquisizioni e arresti in diverse città del Nord Italia per smantellare una vera e propria associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione e alla ricettazione di opere d’arte.

“Utilizzavano – spiega il Maggiore dei Carabinieri Antonio Coppola, Reparto Operativo Tutela Patrimonio Culturale – un meccanismo piuttosto semplice: i falsi venivano effettuati con grandissima perizia in un laboratorio, un capannone al cui interno abbiamo sequestrato progetti e veri e propri studi sulle tecniche ed i materiali impiegati dagli artisti”.

Il falso veniva poi commercializzato attraverso numerosi intermediari e arrivava nelle gallerie d’arte. Un meccanismo rodato e quasi a prova di controlli: “I quadri – continua Coppola – giungevano in molti casi assieme alla falsificazione delle autenticazioni oppure con le autenticazioni originali effettuate da fondazioni che a loro volta erano cadute nella truffa”.

L’operazione ha portato all’arresto di sei persone, mentre altre quindici risultano indagate a vario titolo.

Più informazioni