Sampierdarena dice no al degrado: Tursi vaglia situazioni critiche e proposte - Genova 24
Cronaca

Sampierdarena dice no al degrado: Tursi vaglia situazioni critiche e proposte

manifestazione sampierdarena

Sampierdarena. Il sindaco Marco Doria e l’assessore ai Diritti e alla Legalità Elena Fiorini hanno incontrato oggi, insieme al presidente del Municipio Centro Ovest Franco Marenco, una folta delegazione di “Officine Sampierdarenesi” e delle altre associazioni promotrici della manifestazione contro il degrado di Sampierdarena che si è svolta il 23 ottobre scorso.

I rappresentanti di “Officine Sampierdarenesi” e delle altre associazioni hanno presentato al sindaco il documento “No al degrado, dall’emergenza alle proposte, Sampierdarena può risorgere”, che illustra la situazione del quartiere, con le sue criticità e potenzialità, e formula proposte per il rilancio e la riqualificazione del territorio.

Sono state sottolineate in modo specifico le seguenti esigenze: valorizzazione del patrimonio storico culturale, a partire dalle “eccellenze”, quali le ville storiche e il teatro Modena-Archivolto; verifica e rispetto dei tempi di esecuzione e di completamento degli interventi previsti nel Por; rigenerazione del tessuto commerciale, anche attraverso il contributo autonomo dei Civ; inserimento di funzioni qualificanti in alcune aree pubbliche oggi abbandonate; costante monitoraggio delle condizioni di vivibilità, in particolare quelle che coinvolgono locali già segnalati come realtà “sensibili” per degrado, alcol, quiete e ordine pubblico, individuando una procedura per contenere la concessione di licenze e per la revoca delle stesse in caso di violazioni recidive accertate dalle forze dell’ordine.

In particolare su quest’ultimo aspetto, il sindaco, riconoscendo l’importanza cruciale della questione, ha confermato l’impegno a verificare tutte le possibilità di percorsi amministrativi corretti, tempestivi ed efficaci, per contrastare la diffusione del fenomeno.

L’amministrazione comunale, attraverso gli assessorati competenti, effettuerà una istruttoria dettagliata su ognuna delle situazioni critiche e delle proposte contenute nel documento elaborato da Officine Sampierdarenesi e dalle altre associazioni. Sarà verificata, innanzi tutto, la fattibilità dei singoli interventi proposti e, su questa base, ne saranno precisati i tempi di attuazione.

L’incontro odierno rientra in un percorso, già avviato, di consultazione e di confronto tra l’Amministrazione, il Municipio e le realtà organizzate del territorio. In questo quadro saranno programmati ulteriori incontri tematici tra la delegazione di “Officine Sampierdarenesi” (e altre associazioni promotrici della manifestazione del 23 ottobre) e i diversi assessorati.