Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Terzo Valico, sospesi i nuovi espropri. Tursi: “Interverremo per tutelare situazioni più critiche”

Genova. Sono stati bloccati o, meglio, sospesi gli espropri del Cociv previsti per la prossima settimana, circa 27 tra Trasta, Borzoli e Fegino, che avevano suscitato perplessità anche da parte di Tursi in quando non preventivamente comunicati alle istituzioni locali. Questa mattina c’è stata una riunione in prefettura dove il Cociv sostanzialmente ha spiegato di essersi mosso in autonomia perché non credeva che ci potessero essere situazioni critiche come quella dell’impresa di autotrasporti su cui Genova24 ieri ha realizzato un servizio.

“In effetti guardando le mappe catastali – dice i vicesindaco Stefano Bernini – non è facile capire cosa ci sia davvero in una determinata particella”. Il Comune ci ha messo una pezza, ma ora le situazioni dovranno essere vagliate una ad una: “In quelle più critiche, almeno tre – ha spiegato il vicesindaco – il Comune di Genova come già avvenuto nel caso delle abitazioni espropriate, si occuperà del contatto individuale con gli interferiti e svolgerà una funzione di tutela”. Nel caso dell’officina in particolare: “Potrebbe accadere che a Cociv quell’esproprio non interessi più perché a loro serviva realizzare una strada, che in effetti c’è già ma non era sulla mappa, oppure se l’esproprio risultasse necessario, dovremo trovare un’area alternativa perché l’attività non subisca danni”.

Come dire, gli espropri ci saranno, anche se non da un giorno all’altro e con un minimo di mediazione da parte di Comune e Municipio. Ma Cociv vuole comunque fare in fretta. La prima riunione operativa per poi partire con gli incontri e i sopralluoghi è prevista già per lunedì.