Quantcast
Cronaca

Tentò di uccidere escort: convalidato l’arresto del manager 54enne

 carcere marassi

Genova. Resta in carcere Marco Pallavicini, il manager genovese di 54 anni accusato di tentato omicidio. L’uomo ha detto di non ricordare di aver picchiato e cercato di strangolare una escort brasiliana di 32 anni di cui si era invaghito.

Davanti al gip Claudio Siclari che ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare in carcere l’uomo, difeso dagli avvocati Sara Cervetto e Mario Pietro Mazzucco, ha riferito di ricordare solo di aver incontrato in stazione la donna che risiede nel ponente ligure e di essersi recato con lei nel suo appartamento.

Poi un vuoto di memoria che, secondo l’accusa, potrebbe essere compatibile con lo stato confusionale in cui si trovava. Un black out totale per quanto riguarda le botte e il tentato omicidio. Il ricordo riaffiora solo dopo, quando sono intervenuti i poliziotti.

E’ probabile che il pm Federico Manotti che coordina l’inchiesta disponga una perizia psichiatrica. Risulta, tra l’altro, che l’uomo, l’estate scorsa, sia stato ricoverato per circa un mese per problemi psichiatrici dopo che era scomparso da casa ed era stato ritrovato dalla polizia in stato confusionale.