Quantcast
Cronaca

Tentò di strangolare escort: nei giorni precedenti aveva inviato bonifici per farla smettere

auto polizia

Genova. Il manager di azienda di 54 anni che sabato notte ha picchiato e tentato di strangolare in un elegante appartamento di Carignano a Genova un’escort brasiliana di 32 anni di cui si era invaghito avrebbe inviato negli ultimi mesi alcuni bonifici alla donna, tra cui uno da cinquantamila euro, per convincerla a smetterla di prostituirsi. E’ quanto ipotizza la polizia che indaga sull’accaduto.

Secondo quanto ricostruito, all’origine del tentato omicidio ci sarebbe stata proprio la decisione della donna (che si prostituiva con il nome di Eduarda) di continuare a lavorare. Il professionista secondo l’accusa aveva in mente di uccidere la escort e poi di togliersi la vita.

Nel suo appartamento la polizia ha infatti trovato diversi biglietti in cui chiedeva scusa del suo gesto e dava disposizioni per il funerale. Il pm Federico Manotti che indaga per tentato omicidio ha disposto il trasferimento in carcere del manager che nelle prossime ore sarà sottoposto ad interrogatorio di convalida da parte del gip del tribunale di Genova.