Quantcast
Cronaca

Tentato omicidio a Sampierdarena, colpito al collo con un martello da carpentiere: due arresti

ospedale sampierdarena

Sampierdarena. Un colpo di martello da carpentiere nel collo poi la fuga. Se l’è vista brutta un genovese di 40 anni, aggredito ieri sera poco dopo le 20 vicino alla chiesa del Campasso a Sampierdarena. In due si sono avvicinati e repentinamente lo hanno colpito con violenza, poi sono fuggiti dileguandosi.

L’uomo però è riuscito a raggiungere il suo appartamento, poco distante, in via Pellegrini, da dove, nonostante la ferita e il sangue che usciva copioso, è riuscito a chiamare i soccorsi. Le sue condizioni sono apparse subito gravi e il personale della Croce Oro intervenuto sul posto ha disposto il trasferimento in codice rosso all’ospedale di Sampierdarena. La prognosi è di 15 giorni.

Alla polizia la vittima ha fornito una descrizione dettagliata dei suoi aggressori, si trattava infatti di due persone a lui note. Una volante setacciando i dintorni li ha rintracciati qualche ora dopo: si tratta di due genovesi di 21 e di 41 anni, Patrick Santoro e Andrea Spanò, residenti nella zona, con qualche precedente alle spalle. Entrambi sono stati arrestati per tentato omicidio. Restano ancora ignote le cause del gesto, forse all’origine motivi di vendetta personale.