Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, Serie A girone 1: gli squali sbranano Colorno risultati

Più informazioni su

Recco. La miglior Aircom Pro Recco della stagione non dà scampo agli emiliani del Colorno, arrivati al Carlo Androne da capolista ma battuti dai biancocelesti con un implacabile 52-5. Il campo recchelino mantiene così la sua imbattibilità, che dura ormai da maggio 2012, e gli squali hanno aggiunto alla loro classifica 5 punti fondamentali per la lotta per i piani alti della graduatoria.

“Sono contentissimo – esordisce soddisfatto coach Lisandro Villagra – perché abbiamo preparato questa partita per vincerla e lo abbiamo fatto in modo perfetto. Non mi riferisco solo al punteggio, che certo è notevole, ma soprattutto all’atteggiamento dei ragazzi e al gioco che abbiamo espresso: oggi ha preso chiaramente forma quello che voglio dai ragazzi, cioè un gioco aperto del quale la nostra forte mischia è un insostituibile punto di partenza ma non l’unica opzione”.

Da questo gioco che i biancocelesti sono stati in grado di esprimere per tutti gli ottanta minuti e dalla grande concentrazione che hanno mantenuto in ogni fase dell’incontro sono venute fuori ben otto mete, cinque delle quali nel primo tempo. Il Colorno, che si è visto tagliare le gambe da uno svantaggio di 21-0 rimediato già nei primi 10 minuti di partita, non è mai stato in partita e nulla ha potuto contro lo strapotere in mischia chiusa dei padroni di casa e contro le conseguenti, ripetute ed efficaci azioni d’attacco degli squali.

La partita inizia dunque subito in salita per gli ospiti: tra il 3° e il 10° l’Aircom Pro Recco va in meta per ben tre volte, non lasciando respiro al Colorno e mandando in visibilio il pubblico con un gioco dominante, preciso, efficace e veloce. Ad aprire le marcature è Gonzalez, seguito al 7° da Becerra e poi da Giorgi. Agniel le trasforma tutte ed è 21-0. Per il numero 10 francese ieri 6 su 8, tutte trasformazioni, per un totale di 12 punti.

Gli emiliani riordinano un po’ le idee in difesa ma, sempre sotto pressione, commettono errori piuttosto evidenti e così per i locali, che non smettono neanche per un attimo di costruire gioco, arrivano altre due marcature: al 31° D’Agostini è il più veloce e fa 26-0, seguito al 38° da un avanzamento del pacchetto di mischia che Noto mette a terra e Agniel trasforma per il 33-0 che chiude il primo tempo.

La seconda frazione inizia decisamente male per la Pro Recco: nei primi due minuti di gioco i due piloni Casareto e Rapone rimediano due cartellini gialli che lasciano la squadra in tredici. Nonostante questo, però, Colorno non riesce a riprendersi. I biancocelesti non si tirano indietro e così arriva un’altra meta: grazie ad una “furba” su una touche, Noto beffa la difesa avversaria e segna, Agniel trasforma e fa 40-0.

Gli ospiti rialzano la testa, attaccano e riescono a marcare gli unici punti della loro partita, con Caprioli, Dusi non trasforma (0 su 1 per lui). L’incontro è saldamente in mano agli squali, che continuano a divertirsi e a divertire il pubblico con una mischia devastante e con belle giocate al largo.

Coach Villagra, in campo come di consueto con il numero 9 e grande protagonista dell’incontro, decide di far vedere ai suoi vecchi amici parmensi che, anche se è passato qualche anno, lui è sempre lo stesso. Così si toglie la soddisfazione di segnare due belle mete in velocità, al 21° e al 35°; Agniel fallisce la trasformazione di una ma non dell’altra e fissa il punteggio sul 52-5 che chiuderà l’incontro. Subito prima del fischio finale c’è spazio per un cartellino giallo a Salsi, ma la partita è finita e i recchelini possono festeggiare e prendersi i meritatissimi applausi del pubblico presente.

Conclude Villagra: “Questo risultato dimostra che possiamo dire la nostra in questo campionato. Stiamo lavorando tanto, dobbiamo continuare a crescere e diventare sempre più consapevoli delle nostre possibilità. Tra una settimana dobbiamo andare a Rubano per vincere, per rimanere a ridosso delle prime posizioni della classifica e per proseguire il nostro percorso”.

Il tabellino:
Aircom Pro Recco – Colorno Rugby 52-5 (p.t. 33-0)
Aircom Pro Recco: Gonzalez, Bisso (s.t. 1° Tassara), Becerra, Breda (s.t. 25° Torchia), D’Agostini (s.t. 25° Zanzotto), Agniel, Villagra, Salsi, Giorgi (s.t. 25° Bonfrate), Orlandi, Narcisi, Metaliaj (25′ st Devoto), Rapone (s.t. 27° Rapone), Noto (s.t. 27° Bedocchi), Casareto (s.t. 11° Sciacchitano). All. Villagra.
Colorno Rugby: Torri, Citi (s.t. 23° Balocchi), Galante, Terzi, Torrelli (s.t. 11° Canni), F. Silva (s.t. 16° D. Barbieri), Dusi, Da Lisca, Modoni (s.t. 30° Pop), Rollo (s.t. 11° P. Barbieri), Caprioli, Borsi, Tripodi (s.t. 30° Zanacca), Sanfelici (s.t. 21° M. Silva), Palma (s.t. 37° Buondonno). All. Mordacci.
Arbitro: Castagnoli (Livorno).
Marcatori: p.t. 3° meta Gonzalez tr Agniel (7-0), 7° meta Becerra tr Agniel (14-0), 10° meta Giorgi tr Agniel (21-0), 31° meta D’Agostini (26-0), 38° meta Noto tr Agniel (33-0); s.t. 8° meta Noto tr Agniel (40-0), 14° meta Caprioli (40-5), 21° meta Villagra (45-5), 35° meta Villagra tr Agniel (52-5).
Cartellini gialli: s.t. 1° Casareto (R), 2° Rapone (R), 40′ Salsi (R).