Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Porti, oggi sciopero nazionale: Genova si ferma per 24 ore

Più informazioni su

Genova. Il porto di Genova si ferma per 24 ore. “Il pesante contesto in cui versa la portualità italiana e la difficile trattativa relativa al rinnovo del contratto nazionale di lavoro” hanno portato Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti ad indire lo sciopero per l’intera giornata.

I sindacati ribadiscono la necessità di non mettere in discussione il Contratto Nazionale Unico dei Porti che rappresenta un elemento di equilibrio per tutti i lavoratori del porto (ex articoli 16,17,18 della legge 84 /94).

“Lo scorso 24 ottobre si è tenuto nel capoluogo ligure un incontro tra i delegati sindacali del porto di Genova – spiegano in una nota – Nel corso della riunione è emerso un contesto portuale retto da un equilibrio fragile ma garantito da lavoratori e rappresentanti sindacali: il porto di Genova funziona grazie alla responsabilità e all’impegno dei lavoratori. E’ necessario, in questo contesto, che aziende e lavoratori rispettino i limiti del lavoro straordinario previsto dal CCNL e che il ruolo delle autorità portuali rimanga centrale anche per la salvaguardia dei livelli occupazionali ed economici dei lavoratori”.

Per Filt, Fit e Uilt è necessario “risolvere il problema legato all’estensione ai dipendenti delle Autorità Portuali delle norme che fanno riferimento ai dipendenti pubblici. Le attività portuali vanno sostenute anche attraverso l’attribuzione di un forte ruolo delle Autorità Portuali.

A Genova nell’ambito dello sciopero di 24 ore si terrà un presidio dei lavoratori davanti alla Prefettura, in Largo Eros Lanfranco, alle ore 9,30.