Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Molestie sessuali a Genova, Luca Delfino a processo: rinvio al 17 dicembre foto

Genova. E’ iniziato subito con un rinvio il processo a Luca Delfino davanti alla prima sezione del primo collegio del Tribunale di Genova. Il genovese di 36 anni condannato a 16 anni e otto mesi per l’omicidio della sua ex fidanzata Antonella Multari (assolto invece anche in appello per l’omicidio della genovese Luciana Biggi), è stato rinviato a giudizio con l’accusa di molestie sessuali  da parte dal gup Roberta Bossi.

luca delfino

Delfino era stato accusato da una donna che aveva denunciato di avere subito pesanti ‘attenzioni’ dall’uomo nel centro storico genovese l’8 agosto 2007, vale a dire due giorni prima dell’omicidio della Multari a Sanremo. La donna riferì di essere stata avvicinata da un giovane di circa 30 anni che l’abbracciò con forza da dietro premendo il suo corpo contro di lei e che la baciò sull’ orecchio. La giovane denunciò l’episodio e successivamente affermò di aver riconosciuto Delfino dalle foto sui giornali.

L’uomo, difeso dall’avvocato Riccardo La Monaca, è detenuto nel carcere di Prato. Delfino, capello rasato, abbigliamento sportivo e un’ aria apparentemente tranquilla e serena, è arrivato presso il Tribunale di Genova questa mattina per l’udienza filtro presieduta dal giudice Marina Orsini, ma il processo è stato subito rinviato al 17 dicembre.

Lamonaca chiede l’assoluzione per un episodio ritenuto “molto sfumato”. In alternativa il legale ha chiesto al collegio una nuova perizia psichiatrica per Delfino o, in alternativa, l’acquisizione della perizia che ha consentito a Delfino di ottenere la seminfermità mentale per il delitto Multari, con il conseguente e “pesante” sconto di pena.