Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Legge di stabilità, Rossetti: “Nessun accordo, insostenibile riduzione spesa 1 miliardo”

Regione. “Di fronte ad una riduzione della spesa delle regioni di 1 miliardo di euro non è possibile nessun accordo sulla legge di stabilità. Per questo chiediamo un incontro con il Governo”.

L’assessore al bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti reduce dalla riunione della Conferenza dei presidenti sulla legge di stabilità non usa mezzi termini. “Non si puo’ togliere con la mano sinistra quello che si dà con la mano destra”.

“Il taglio di un miliardo di euro sul patto di stabilità che comporterebbe una mancata spesa nel 2014 – dice Rossetti- implicherebbe un contributo da parte delle regioni a statuto ordinario del 32% sull’intero importo dell’obiettivo di patto. Una percentuale enorme rispetto a quanto effettivamente le regioni spendono”.

“Oltre al miliardo di mancata spesa – spiega Rossetti – le regioni devono anche fare i conti con una riduzione di finanziamenti di 560 milioni di euro che per la Liguria si tradurrebbe in 17 milioni in meno sul 2014, inficiando così i trasferimenti di 300 milioni promessi dal Governo per nuovi autobus e treni”. In pratica i tagli contenuti nella legge di stabilità a danno delle regioni metterebbero a rischio anche gli investimenti Fas.

“Il Governo farebbe bene pertanto a mettersi d’accordo con se stesso – continua l’assessore al bilancio della Liguria – ed evitare di dire che stanzia soldi a nostro favore per poi tagliarli, in altro modo, perché ci sentiamo presi in giro”. Nessun segnale positivo, dice Rossetti, neanche sul diritto allo studio. “Eravamo speranzosi – conclude l’assessore – ma non abbiamo segnali buoni nemmeno sui cofinanziamenti sui fondi europei che dovevano essere extra patto”