Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La “setta” dei pendolari e la loro parodia sulla Liguria: “Liguristan, il paese dei funghi allucinogeni?”

Liguria. “Il Liguristan è una repubblica presidenziale di 1.563.267 abitanti, situata nel Nord-Ovest della penisola e avente come capitale la città di Braccinocorto. È bagnata a sud dal Mar Morto, a ovest confina con la Francia, a nord con il Footmountain e con il Piadinistan e a sud-est con il Renziland”. Questo lo stato inventato dai pendolari del blog Genomilanonwesletter, che esasperati dai continui tagli, hanno creato una parodia della Liguria e dei suoi politici.

“Il Liguristan ha l’età media più alta del pianeta, una ricchezza nascosta assimilabile a quella (esibita) delle regioni europee più sviluppate ma prospettive economiche che farebbero rabbrividire anche un abitante del Burkina Faso. I Ligustri sono un popolo molto fiero e un po’ ottuso, convinti da sé stessi che hanno l’ospedale più grande d’Europa, il centro storico più grande del mondo, la capitale più british del pianeta e il clima migliore anche di quello delle Maldive”, proseguono i pendolari.

“I Ligustri si muovono in calesse grazie ai poderosi investimenti nel trasporto pubblico più efficiente del mondo realizzato grazie agli sforzi del Presidentissimo Ivan Sto Skerzando Malocapiscosoloio e dal Plenipotenziario ai Trasporti Kalinin Autistus Nerionesus. Prodotto tipico del Liguristan è il Boletus Contromanus, fungo dai potenti poteri allucinogeni che viene assunto dalla popolazione in riti collettivi propedeutici a continuare a credere ciò che non è mai stato e mai sarà tipo il supercalesse a levitazione magnetica che dovrebbe collegare Braccinocorto con Mediolanum in un solo anno luce”.

E la parodia continua sul presidente della Regione, Claudio Burlando. “Il Presidente del Liguristan è amato e venerato dal 99,99% dei Ligustri. I Ligustri conservano nelle proprie case statuette votive del Presidentissimo e prima di compiere il rito della riproduzione intonano canti di lode al Presidentissimo. Alcuni maliziosi hanno arbitrariamente legato questo rito alla scarsissima natalità in Liguristan. Gli unici oppositori del Presidentissimo sono gli adepti della barbara setta dei Pendolarium. Espressione beneaugurale molto usata dal Presidentissimo Ivan Sto Skerzando Malocapiscosoloio è “Mo’ basta””. Il riferimento conclusivo si riferisce chiaramente all’ultima battuta del governatore ligure in riferimento alle lamentele dei pendolari.