Quantcast
Cronaca

No Gronda, il Coordinamento dei Comitati: “L’Osservatorio è un ente fantasma, inutile tenerlo in vita”

no gronda

Genova. “Assurdo e inutile”. Così l’Osservatorio sulla Gronda di Ponente, l’organo composto da rappresentanti dei cittadini e delle istituzioni che avrebbe dovuto vigilare sull’iter del progetto e, poi, sulla sua costruzione, secondo il Coordinamento dei Comitati NoGronda.

“Questo organo, le cui finalità sono state stabilite al termine del Dibattito Pubblico, non si riunisce oramai da un anno mentre dovrebbe farlo ogni tre mesi – scrive il Comitato in una nota –
Eppure, in quest’ultimo anno di silenzio, la procedura ministeriale di Valutazione Impatto Ambientale ha avuto il culmine e la conclusione, le problematiche degli espropri e dei ricollocamenti non sono state affrontate, sono stati sollevati pesanti dubbi sull’utilità dell’opera ed è stata presentata e sistematicamente ignorata la documentazione che ne comprova l’assurdità. Sono anni che la gente chiede notizie all’Osservatorio senza ricevere risposte”.

Non a caso martedì in consiglio comunale il vicesindaco Bernini ha dichiarato che intende convocare l’Osservatorio una volta pubblicato il decreto di VIA, “cioè dopo che si sarà conclusa la fase più delicata dell’Istruttoria, durante la quale l’Osservatorio avrebbe invece dovuto porre all’attenzione di Autostrade le osservazioni sollevate dai cittadini”, rimarcano i No Gronda.

“L’Osservatorio rappresenta solo l’ennesimo valzer di slogan su una presunta partecipazione attiva che nessuno ha mai avuto modo di toccare con mano. Una presa in giro che, anche in questo caso, avviene sulla pelle dei cittadini, che restano senza risposte ed in balìa di notizie contestabili o addirittura, spesso, prive di fondamento”.

“Il Coordinamento dei Comitati NoGronda ha da sempre richiesto un confronto pubblico a quanti si ostinano a difendere la realizzazione di questa opera assurda, per replicare punto per punto, dati veri alla mano.
Dato che questa richiesta non è mai stata raccolta, chiediamo, per rispetto nei confronti dei cittadini, che sia posta fine all’esistenza di un inutile e dispendioso ente-fantasma che si chiama “Osservatorio per la Gronda””.

Più informazioni