Quantcast
Cronaca

Eroina, boom nel Ponente genevese: raffica di arresti e maxi sequestro di droga

Genova. Sembrava fosse stata soppiantata da altre droghe, invece il consumo di eroina è tornato prepotentemente, soprattutto nel Ponente genovese. Questo è quanto emerso a seguito dell’operazione “Maracanà 2012”, portata a compimento dalla Squadra Mobile di Genova, che ha arrestato un gruppo di stranieri, tunisini ed albanesi.

Le indagini, durate circa sei mesi, hanno consentito di smantellare un sodalizio criminale multietnico operante prevalentemente nelle delegazioni di Pegli, Voltri e Sampierdarena, nonché di sequestrare circa 2 chili di eroina.

Ulteriori sedici gli indagati in stato di libertà, tra cui anche ecuadoriani, peruviani e sei italiani, tutti domiciliati a Genova. I pusher, ognuno con un proprio portafoglio clienti, acquistavano la droga a Milano con una frequenza impressionante per poi venderla al dettaglio nei quartieri genovesi di Ponente.

Gli spacciatori erano 9 in totale e smerciavano circa un chilo di eroina a settimana, quindi il giro d’affari era notevole e dimostra un ritorno massiccio all’uso di eroina.