Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Elezioni, Primarie a Casarza Ligure: “Le 10 parole per la Casarza del futuro”

Più informazioni su

Casarza. Questi punti programmatici saranno la base per una serie di incontri con i quartieri e le frazioni del Comune di Casarza con lo spirito di ascoltare e fare proprie idee, suggerimenti e proposte che verranno dai cittadini che vi parteciperanno.

Il primo incontro si svolgerà Venerdì 15 novembre alle ore 21 presso il “Circolo Arcobaleno” di Via Francolano.

Trasparenza e partecipazione sono i principi che ci guidano e proprio nell’ottica di dar vita anche a Casarza ad un modello di “open government” ci muoveremo con l’obiettivo di rendere i cittadini realmente protagonisti nelle scelte che riguardano il loro futuro.
Siamo consapevoli che in un momento di generale disillusione come quello che stiamo vivendo la capacità di ascolto sia il principale presupposto per offrire quelle risposte credibili e concrete che ci si aspetta da chi si candida con autorevolezza alla guida di una amministrazione.

LAVORO. La difesa e il rilancio del lavoro costituiscono il primo punto del nostro programma. Promuoveremo gli investimenti da parte delle aziende per creare nuovi posti di lavoro a Casarza e ci adopereremo per difendere le attività già presenti sul territorio. Creeremo un fondo di solidarietà a supporto dei lavoratori residenti nel nostro Comune che perdono il posto di lavoro, finanziato grazie al taglio degli sprechi (come illustrato nel successivo punto 6). Un impegno concreto: mai più cambi di destinazione urbanistica per le aree industriali.
TRASPARENZA. Garantiremo il libero accesso a tutte le delibere di Giunta e agli atti dell’Amministrazione. Introdurremo inoltre il “Bilancio partecipato”, consultabile in rete da tutti.
Trasmetteremo in streaming tutte le sedute del consiglio comunale per favorire il coinvolgimento dei cittadini alla vita pubblica.

AMBIENTE. Supereremo l’attuale disastrosa gestione dei rifiuti e adotteremo il progetto “rifiuti zero” sul modello del Comune di Capannori, già messo in opera da centinaia di amministrazioni italiane con ottimi risultati in termini di efficienza, attraverso la graduale introduzione della raccolta “porta a porta”. Valorizzeremo la rete sentieristica del nostro territorio per favorire il turismo di settore. Ci adopereremo per interventi edilizi di recupero e conservazione delle volumetrie già esistenti, nell’ottica di ridurre il consumo del territorio.

GREEN ECONOMY. Abbatteremo i costi della spesa energetica attraverso la copertura con sistemi di energia alternativa per tutti gli edifici comunali e investimenti di green economy per tutte le nuove opere pubbliche. Casarza, concretizzando politiche per la tutela dell’ambiente e la qualità della vita, avvierà contatti con l’associazione dei Comuni virtuosi con l’obiettivo di aderirvi nel più breve tempo possibile.

TECNOLOGIA. Le sfide del futuro passano anche attraverso la fruizione di quell’eccezionale strumento di comunicazione e lavoro che è internet: realizzeremo la copertura wireless e l’estensione della banda larga su tutto il territorio comunale. Tutti i cittadini di Casarza potranno navigare in rete gratuitamente!
RIDISTRIBUZIONE DELLE RISORSE. Per molte delle idee che abbiamo pensato per rilanciare la nostra città  la copertura economica arriverà direttamente dal taglio agli sprechi. Abbatteremo le spese per gas, telefono ed energia elettrica delle utenze comunali.
La nostra squadra di governo contribuirà in maniera considerevole al risparmio delle risorse economiche: con la prima delibera della nuova Giunta, dimezzeremo la spesa complessiva per le indennità di Sindaco e Assessori e reinvestiremo le risorse risparmiate nella cultura e nel sociale. Da qui attingeremo le risorse per il fondo di solidarietà per chi perde il lavoro e per finanziare le borse di studio: intendiamo realmente la politica come un servizio alla comunità e siamo pronti, da subito, a metterlo in pratica!

RIDUZIONE DELLE IMPOSTE. Attraverso i risparmi appena descritti, assicuriamo la riduzione immediata dell’aliquota addizionale Irpef, ancora applicata nella misura massima.
Migliorando il servizio ridurremo poi la Tassa sui rifiuti sia per le famiglie che per gli esercizi commerciali e le attività produttive: chi porta lavoro nel nostro territorio non va ostacolato, ma aiutato e incentivato!

VIABILITA’. Lavoreremo per la prosecuzione della variante 523 con la realizzazione del secondo lotto, ancora incompleto. Per le opere minori presteremo attenzione a tutte le tematiche che verranno sollevate dai cittadini negli incontri pubblici nei quartieri e nelle frazioni. Attueremo un piano di manutenzione straordinaria per tutte le strade comunali e per la pista ciclabile

GIOVANI. Creeremo un fondo per le borse di studio per tutti i ragazzi meritevoli che, stante l’attuale crisi economica, hanno difficoltà a proseguire gli studi. Ci impegniamo a promuovere le numerose associazioni sportive presenti sul nostro territorio. Organizzeremo eventi e concerti che attirino anche i più giovani nella nostra bella città. Lanceremo il nuovo “Casarza Festival”: il nostro Comune si candida ad ospitare un nuovo evento, autofinanziato, che, con cadenza annuale, ci porterà ad ospitare personaggi di caratura nazionale nel campo del giornalismo, delle arti e delle scienze. Coinvolgeremo i ragazzi delle nostre scuole nel progetto di un evento di qualità che, nei nostri piani e attraverso una progressiva crescita, è destinato a portare negli anni Casarza alla ribalta nazionale
Proveremo a dare risposte concrete al bisogno di nuovi spazi di incontro giustamente richiesti dalla fascia più giovane della popolazione.

CULTURA. Sosterremo con forza la centralità della cultura nell’azione del governo locale. In questo senso il Comune deve essere il garante ed il promotore di attività ed eventi atti a mantenere e valorizzare un’identità locale forte; quindi investire, razionalizzandole, risorse nelle attività culturali significa invertire la tendenza seguita fino ad oggi in un’ottica di grande apertura e di effettivo pluralismo. Gli obiettivi da perseguire sono: ampliare e arricchire la proposta culturale con un calendario di eventi rivolto a tutte le fasce d’età, potenziare e sostenere la produzione creativa locale facendo rete tra le varie iniziative comprensoriali favorendo così ricadute positive anche sull’economia di Casarza, stimolare le associazioni già presenti sul territorio e quelle future ad organizzare eventi che diano visibilità alle varie identità mettendole in relazione tra loro, creare un Forum delle associazioni, strumento concreto di dialogo e confronto tra le realtà associative e l’Amministrazione.

Federico Obertello, candidato alle Primarie del Centro-Sinistra