Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, Serie A2: l’Almo Nature NBA Genova sfata il tabù Torino risultati

Più informazioni su

Genova. Difficile commentare una partita sicuramente non bella sul piano tecnico, con parecchi errori, ai quali non è stata sicuramente estranea l’alta posta in palio: il primato in classifica al fianco del Geas, ieri fermo per turno di riposo.

La partita vive di strappi per quaranta minuti con le genovesi che spesso riescono a mettere tra loro e le avversarie 5/7 punti di vantaggio che vengono regolarmente vanificati da improvvise accelerazioni delle torinesi.

Sicuramente coach Pansolin si trova fin dall’inizio a giocare una partita diversa da quella programmata; De Scalzi e Cerretti accumulano velocemente falli (così come Coen dall’altra parte) e rispetto alle partite precedenti manca totalmente la pericolosità dalla distanza.

A togliere le castagne dal fuoco alle genovesi ci pensa un’immensa Martina Bestagno che, oltre a sobbarcarsi il lavoro “sporco” sotto i due canestri, si carica sulle spalle anche l’onere di un bottino non indifferente: 31 punti in 45′, 20 rimbalzi ed un mostruoso +41 di valutazione.

Tutto questo, però, improvvisamente sembra non bastare alle rosanero. A metà del quarto periodo subiscono il sorpasso da parte delle padrone di casa che sembrerebbe definitivo (48-42 al 36°). Ci pensano ancora De Scalzi, dalla lunetta, e Martina Bestagno a ricucire lo strappo ed a riportare la partita in assoluta parità (48-48) quando mancano ancora due minuti al termine dell’incontro.

Centoventi secondi costellati da una sequenza di palle perse che inevitabilmente portano al supplementare. L’overtime si apre con una tripla di Elena Bestagno seguita da una conclusione vincente di De Scalzi; a cento secondi dal termine, sul 49-53, i giochi sembrano fatti ma ci pensa Quarta a riportare in parità le torinesi a seguito di un fallo antisportivo di Principi.

Sono ancora Martina Bestagno e Sara De Scalzi, con un implacabile 4 su 4 dalla lunetta, a sancire la vittoria (terza su tre incontri) delle genovesi che all’uscita dal campo vengono accompagnate dal coro dei loro tifosi che giustamente chiedono di “salutare la capolista”… Dopo dodici sconfitte in altrettanti incontri disputati contro la Pallacanestro Torino nella sua breve storia, l’Almo Nature NBA-Zena può legittimamente festeggiare.

“Quando abbiamo visto il girone abbiamo subito detto che era estremamente equilibrato, due vittorie al supplementare ed una all’ultimo minuto testimoniano che ci avevamo visto giusto – dichiara Pansolin a fine partita -. E’ chiaro che aver vinto tre partite di cui due in trasferta contro avversarie in diretta concorrenza per la corsa ai playoff ci fa essere un passo avanti. La nostra bravura deve essere mantenere questo passo e non mollare, a cominciare dalla trasferta di Biassono della prossima settimana che solo sulla carta si presenta come un impegno facile”.

Il tabellino:
Piramis Torino – Almo Nature NBA Genova 53-57
(Parziali: 12-15, 26-29, 37-37, 48-48)
Piramis Torino: Di Giacomo 4, Montanaro 12, Quarta 13, Coen 4, Balbo, Santuz 10, Caron, Albano, Salvini 10, Michelini ne. All. Petrachi.
Almo Nature NBA Genova: M. Bestagno 31, Facchini ne, Bindelli 6, Piermattei, Belfiore, Cerretti 5, Algeri, Principi, De Scalzi 12, E. Bestagno 3. All. Pansolin.
Note. Uscite per cinque falli Coen (T) al 35°, Carretti (G) al 42°. Tiri liberi: Torino 5/9, Genova 12/16.