Quantcast
Cronaca

Amt, presidio dei lavoratori in De Ferrari: una delegazione incontra Vesco

Genova. Agg.h.11.59. Il governatore Burlando è fuori Genova, ma una delegazione di 25 lavoratori è entrata adesso in Regione per un incontro con l’assessore ai Trasporti, Enrico Vesco.

Agg.h.11.35. I lavoratori sono arrivati in piazza De Ferrari, dove stanno dando vita a un presidio e chiedono un incontro con il governato Burlando. “Siamo arrivati, Burlando siamo arrivati”, cantano i lavoratori. Intanto è stato esposto anche un grosso striscione, che recita: “Renzi assente ingiustificato, come puoi guidare lo Stato”. Chiaro riferimento al fatto del rinvio dell’incontro del sindaco di Firenze, che avrebbe dovuto svolgersi oggi a Genova.

Agg.h. 10.29. I cortei sono diretti in piazza De Ferrari, dove verrà chiesto un incontro con il presidente Burlando.

Agg.h.9.53. Sono stati bloccati per alcuni minuti i caselli autostradali di Genova Ovest e Genova Est.

Due cortei dei lavoratori di Amt si stanno muovendo verso il centro città. Uno è partito da Levante, l’altro da Ponente ed è probabile che durante la marcia si fermino anche per qualche minuto a bloccare i caselli autostradali di Genova Est e Genova Ovest. L’obiettivo finale di stamattina è piazza De Ferrari, dove si svolgerà una protesta sotto la sede della Regione  e verrà chiesto un incontro con il presidente Burlando. Durante la giornata, poi, potrebbero svolgersi altre manifestazioni.

Dopo la difficile giornata di ieri, quindi, Genova è di nuovo paralizzata. Non circolano i bus e il traffico, visto l’aumento dell’uso di mezzi privati, è ancora una volta in tilt.

Al fianco dei lavoratori di Amt ci sono anche quelli di Aster e Amiu, cioè quelli delle altre partecipate che potrebbero rischiare la privatizzazione. La rabbia è tanta e le proteste non si fermeranno finché non arriveranno risposte concrete dal Comune.

“Ci dipingono cattivi, ma siamo lavoratori e vogliamo la verità”, grida il corteo. “Sindaco pinocchio, Amt pubblica!”.