Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aeroporto di Genova, modifiche ai voli Flyplanet per Roma e Napoli

Genova. Flyplanet.com e Small Planet Airlines informano che da oggi, lunedì 4 novembre, gli operativi dei voli subiranno una modifica. Infatti la Compagnia comunica che l’analisi del load factor ha riportato, anche in proiezione nel periodo futuro, un numero troppo basso di passeggeri per ogni singola tratta per poter sostenerne i costi e quindi arrivare ad una pur minima reddittività.

“Sapevamo che non sarebbe stato facile – dichiara Stefano Canessa Presidente Small Planet Airlines Italia. Apparteniamo a questa terra e conosciamo bene quanto noi liguri siamo poco inclini alle novità. Infatti abbiamo iniziato la promozione – in collaborazione con l’Aeroporto di Genova – a partire dalla conferenza stampa del 5 settembre, quindi ben due mesi prima, senza risparmio di energie e di risorse. Il taglio dei collegamenti Alitalia per queste mete fondamentali per la nostra città ha impoverito Genova e il suo territorio ma per noi, Compagnia Aerea privata, non è possibile volare in perdita a differenza di altri. Quando i passeggeri saranno sufficienti a coprire i costi dei voli, il volo diretto con Napoli verrà immediatamente rispristinato.”

I due voli distinti per Roma e Napoli verranno accorpati con una sosta di 30 minuti a bordo dell’aereo a Roma – per permettere la discesa dei passeggeri diretti in questa città – per poi condurre a destinazione i passeggeri diretti a Napoli. Naturalmente stessa procedura al ritorno.

Quindi l’orario è così modificato:

Volo GOA FCO/NAP

Partenza ex GOA ore 06,55

Arrivo a FCO ore 07,55

Partenza ex FCO ore 08,25

Arrivo NAP ore 09,20

Volo NAP/FCO GOA

Partenza ex NAP ore 19,30

Arrivo a FCO ore 20,20

Partenza ex FCO ore 20,50

Arrivo GOA ore 21,50

SABATO GOA FCO Partenza GOA ore 06,55

Arrivo FCO ore 07,55

DOMENICA FCO GOA Partenza FCO ore 20,25

Arrivo GOA ore 21,25

“Siamo consapevoli del disagio che provochiamo rispetto alle premesse di questa iniziativa – continua Canessa – ma siamo altrettanto certi che verrà compreso. Abbiamo la speranza che la prenotazione dei voli possa aumentare per permettere alla compagnia di rimettere in linea i due distinti aerei, considerando anche che le alternative sono veramente scarse e, in particolare per Napoli, prevedono non un ground-time di 30 minuti (si resta a bordo) ma trasbordo con discesa, attesa e reimbarco con tempi molto più lunghi.”

Per ogni informazione www.flyplanet.com.