Violenta rapina alla gioielleria Donato, arrestato il quinto elemento della banda: fu lui a massacrare il titolare - Genova 24
Cronaca

Violenta rapina alla gioielleria Donato, arrestato il quinto elemento della banda: fu lui a massacrare il titolare

Sampierdarena. E’ stato arrestato il quinto elemento della banda che ha messo a segno la violenta rapina nella gioielleria Donato di corso Martinetti, a Sampierdarena. L’uomo, fermato in provincia di Cuneo, è Manolo Francisco Manyari Diaz, di anni 32, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Il 32enne oltre ad aver effettuato un sopralluogo nella gioielleria chiedendo di visionare un gioiello poco prima dell’aggressione alla moglie del titolare, è stato riconosciuto dal gioielliere come la persona che ha violentemente infierito su di lui colpendolo con calci al volto.

L’arresto del violento rapinatore fa seguito a quello degli altri 4 componenti della banda, il 25enne Cesar Silva Nunez, il 31enne Richard Antonio Vejar Bahamondes, la 44enne Margarita Ingrid Ulloa e il 20enne Paulo Pena Felipe Echeverria. Una rapina che ha lasciato il segno sui commercianti ma non solo, visto la violenza con cui è stata perpetrata.

I malviventi, infatti, oltre a legare e imbavagliare la moglie del titolare, hanno poi picchiato l’uomo selvaggiamente, fino a fargli perdere i sensi. Per fortuna, grazie a un lavoro di pedinamenti, analisi di immagini e filmati e rilevamenti, alla Squadra Mobile di Genova, in collaborazione con quella di Milano, città in cui risiedevano i rapinatori, è bastato meno di un mese per sgominare la pericolosa banda.