Tragedia a Camogli, donna uccisa da yacht: oggi le prove in mare per ricostruire la dinamica dell'incidente - Genova 24
Cronaca

Tragedia a Camogli, donna uccisa da yacht: oggi le prove in mare per ricostruire la dinamica dell’incidente

camogli donna uccisa yacht

Camogli. E’ previsto oggi, salvo avverse condizioni meteorologiche, l’esperimento giudiziale con le prove in mare per ricostruire la dinamica del tragico incidente avvenuto il 2 agosto scorso davanti al porticciolo di Camogli dove Vittoria Castellini, 49 anni, è stata travolta e uccisa da un motoscafo mentre nuotava.

Per quell’incidente è indagato per omicidio colposo l’ormeggiatore di Camogli Daniel Lagno che era
alla guida del motoscafo poi sequestrato.

Il gip Roberta Bossi, nell’agosto scorso, aveva affidato l’incarico per effettuare una perizia al contrammiraglio della Marina Lucio Borniotto. La relazione, salvo imprevisti, dovrebbe essere depositata a fine ottobre. Le operazioni delle prove in mare previste prevedono la ricostruzione delle
condizioni di visibilità, la distanza, la velocità cui procedeva il natante, l’eventuale punto dell’impatto.

Secondo quanto si è appreso l’imbarcazione dovrebbe effettuare alcuni passaggi a diverse velocità per consentire ai testimoni che quel giorno si trovavano, chi sul litorale chi in mare, di poter riferire quale può essere simile, il più possibile, a quello che videro. Saranno anche effettuate riprese
fotografiche e video.

Sono state, infatti, collocate diverse telecamere per le riprese da più angolazioni. Una perizia sulle
tracce biologiche trovate sul motoscafo era stata affidata dal gip Bossi al Ris di Parma per fare una comparazione con il dna della vittima. La relazione dovrebbe essere depositata in dicembre.