Tentato omicidio per gelosia: condanna confermata in appello per zia e nipote - Genova 24
Cronaca

Tentato omicidio per gelosia: condanna confermata in appello per zia e nipote

Aula di tribunale

Genova. Condanna confermata in appello per due donne peruviane, zia e nipote, accusate di avere tentato di uccidere una connazionale per gelosia. Le due donne sono state condannate rispettivamente a 8 e 2 anni e sei mesi di carcere.

I fatti risalgono allo scorso anno, quando zia e nipote accoltellarono la vittima in un locale frequentato da peruviani al termine di una lite. Secondo quanto ricostruito, la vittima avrebbe avuto una relazione con il marito di una delle due imputate. Da lì ne sarebbe nata una rivalità, sfociata nell’ aggressione al termine di una festa dove si erano incontrate.

Secondo l’accusa, la zia sarebbe arrivata armata di un coltello intenzionata a uccidere la rivale e si sarebbe fatta aiutare dalla nipote. Secondo la difesa, sostenuta dall’avvocato Filippo Gramatica, le due si sarebbero difese da una aggressione della vittima e il coltello sarebbe stato preso dal locale.