Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sp 42 di Romaggi: messo in sicurezza il vecchio frantoio, senso unico alternato

Valfontanbuona. Di nuovo transitabile dalle 18 di oggi – a senso unico alternato a vista – l’ultimo tratto rimasto chiuso dopo le devastanti frane della scorsa settimana della provinciale 42 di Romaggi.

I due chilometri (fra il 18 e il 20) in Val Cichero della strada montana con imbocchi dalla Fontanabuona a San Colombano e dalla 586 della Val d’Aveto fra Carasco e Mezzanego, erano stati chiusi per i danni alla carreggiata e alle barriere laterali e per la presenza a lato della strada di un vecchio frantoio da cava privato e in disuso, lesionato dalla stessa frana.

Il proprietario della struttura ha incaricato un ingegnere di valutarne le condizioni e il tecnico, fatto puntellare il frantoio, ne ha dichiarato poi la sicurezza. A questo punto la Provincia, sistemata una protezione di new jersey a valle, dove la frana ha travolto le barriere laterali, e a monte davanti alla struttura puntellata ha così disposto, dopo l’ultimo sopralluogo in corso, la riapertura del tratto dalle 18 di questo pomeriggio, con limite massimo di velocità di 30 chilometri all’ora.

Con la riapertura a senso unico alternato gli abitanti della Val Cichero potranno di nuovo percorrere il versante, per loro molto più breve, della provinciale 42 verso Carasco, anziché seguire il lungo e tortuoso giro sino al versante fontanino della strada, al quale erano obbligati durante la chiusura.