Sicurezza stradale, a Genova calano gli incidenti, ma i numeri fanno impressione: "C'è ancora molto da fare" - Genova 24
Cronaca

Sicurezza stradale, a Genova calano gli incidenti, ma i numeri fanno impressione: “C’è ancora molto da fare”

frenata - incidente - tir - serravalle

Genova. Nell’ultimo decennio i morti sulle strade italiane sono calati del 45,6% (nel 2011 sono stati 3.860), per pedoni e ciclisti la riduzione è stata nettamente inferiore: rispettivamente meno 37% e 13%. Ancora peggio se si guarda alle persone anziane: oltre il 60% dei 589 pedoni e dei 282 ciclisti morti in incidenti stradali aveva più di 65 anni.

Anche a Genova pedoni e anziani pagano il prezzo più alto all’insicurezza stradale. La Polizia Municipale evidenzia che, fra i 22 morti in incidenti lo scorso anno, 9 erano pedoni e oltre la metà, 12, erano over 50. Alcuni dati, tuttavia, indicano un certo miglioramento sul fronte del numero degli incidenti in città. E’ diminuito il numero delle persone coinvolte in sinistri: 4.969 rispetto a 5.335 nel 2011; i feriti sono scesi a 4.947 da 5.313. I pedoni feriti sono anch’essi calati da 721 a 688, mentre quello dei ciclisti da 65 a 55; i feriti over 50 sono scesi da 1.460 nel 2011 a 1.389 l’anno scorso.

Risultati che dimostrano la necessità di proseguire gli sforzi per organizzare una viabilità e un assetto urbano in grado di garantire più sicurezza e, quindi, una migliore qualità della vita, riducendo il pesante prezzo, prima di tutto umano, ma anche sociale ed economico che si paga quotidianamente al traffico.

In questo contesto, la Fondazione Unipolis e Unipol, con il progetto Sicurstrada, sviluppano il loro impegno per far crescere la cultura della sicurezza stradale mettendo al centro gli utenti più deboli della strada: pedoni, ciclisti e anziani. I più esposti, cioè, ai rischi di un traffico sempre più congestionato, che soffoca le città e i loro abitanti. Infatti, parlare oggi di sicurezza stradale significa affrontare, in primo luogo, i problemi di una mobilità sostenibile e di un nuovo assetto urbano.

Sono questi i temi al centro della tappa di “Sicurstrada Live” a Genova, venerdì 18 e sabato 19 ottobre all’Ipercoop – Centro Commerciale L’Aquilone, dove sarà allestito uno spazio informativo, distribuiti gadget, trasmessi cartoni animati “istruttivi”. Sarà anche possibile provare un simulatore di guida sicura e simulatori di guida in stato di ebbrezza, affiancati da un istruttore.

Venerdì 18 ottobre, alle ore 15, nella Sala Conferenze del Museo di Sant’Agostino, Piazza di Sarzano 35/r, si svolgerà l’incontro dedicato al tema “Muoversi in città più sicure e vivibili. Gli anziani a piedi, in bicicletta e al volante”.

Interverranno: Anna Maria Dagnino, Assessore alla Mobilità di Genova, Ezio Avanzino, Segretario Uilp-Uil Liguria, Valter Fabioccchi, Segretario Spi-Cgil di Genova, Calogero Di Lucia, Segretario Fnp-Cilsl di Genova, Giordano Biserni, Presidente Asaps, Walter Dondi, Direttore Fondazione Unipolis. Alba Lizzambri porterà il saluto del Consiglio Regionale Unipol Liguria. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Genova, è realizzata insieme a Coop Liguria, Fondazione Ania per la sicurezza stradale, Asaps – Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale, Spi-Cgil, Fnp–Cisl, Uilp–Uil Consiglio Regionale Unipol Liguria ed in collaborazione con Ipercoop e Centro L’Aquilone.