Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, Vittorio Garrone: “Iniziamo con Fair Play Village, prossima tappa nuovo stadio”

Più informazioni su

Genova. Di necessità virtù, è questo il fil rouge che lega il Fair Play Village, lo spazio itinerante per fare incontrare e conoscere i tifosi blucerchiati con quelli di tutta Italia, al progetto del nuovo stadio della Sampdoria. “Portiamo gente in piazza perché gli stadi non sono accoglienti – ha detto oggi Vittorio Garrone, presidente Sampdoria Marketing &Communication – lo stadio oggi è solo un luogo per partecipare 90 minuti di calcio, ma non consente alle famiglie e ai ragazzi di vivere la domenica a 360 gradi”. Di qui il sogno della società di Corte Lambruschini: “Abbiamo iniziato con il Fair Play, ci auguriamo che il prossimo passaggio sia il nuovo stadio”, ha sottolineato Garrone.

Entro fine anno le idee sul nuovo stadio potrebbero essere più chiare: il progetto, che prevede oltre allo stadio un palazzo dello sport e una palazzina residenziale, dovrebbe essere presentato tra novembre e dicembre, previa valutazione economica. L’assessore allo Sport, Pino Boero, presente oggi alla presentazione del Fair Play Village, ha confermato che Tursi sta valutando l’idea progettuale e si riserva di vedere “i passi successivi”.

Il Fair Play Village è invece una realtà collaudata. “E’ il terzo anno – ha ricordato Garrone – ma con l’Atlanta cominciamo il nuovo percorso, ci saranno ulteriori iniziative, e saremo presenti anche nelle grandi città, come Roma e Napoli”. Piazze calde ma non a caso: “Il Fair Play Village non segue pensieri calcistici ma sociali, culturali e di interazione, i facinorosi stanno fuori – ha sottolineato – questa è iniziativa per vivere il calcio senza barriere, è unica e funziona anche al di là dei confini italiani. Partiamo da Genova, andiamo in giro per l’Italia e abbiamo un riconoscimento internazionale”.