Rugby: l’Aircom Pro Recco fa sua la battaglia con il Valpolicella - Genova 24
Sport

Rugby: l’Aircom Pro Recco fa sua la battaglia con il Valpolicellarisultati

Aircom Pro Recco

Recco. L’Aircom Pro Recco Rugby si riconferma imbattibile in casa e a farne le spese, dopo una partita dura ed intensa, sono i forti veronesi del Valpolicella. Il risultato finale di 23-16 assicura ai padroni di casa 4 punti per la classifica e agli ospiti 1 punto per il bonus difensivo.

“E’ stata la partita che ci aspettavamo – dice coach Villagra –, cioè una vera guerra contro un avversario di qualità che sicuramente farà un gran bel campionato. L’obiettivo era la vittoria e l’abbiamo raggiunto, ma abbiamo sbagliato molto e questo ha permesso ai nostri avversari di riuscire a metterci seriamente in difficoltà per alcuni tratti dell’incontro: sappiamo bene, io per primo, di dover lavorare ancora tantissimo e con tanta umiltà per migliorare nei nostri punti deboli”.

Sono stati i veneti ad aprire le marcature: il forte estremo Etcheverry (per lui ieri 4 su 5, con 11 punti) al 4° porta in vantaggio la sua squadra dalla piazzola. Al 12° Agniel (5 su 6, 13 punti) pareggia 3-3. Al 14° il veronese Filippini rimedia un cartellino giallo.

La prima frazione è bella, intensa e combattuta, le squadre si fronteggiano a viso aperto, ma il gioco è un po’ impreciso da entrambe le parti e il risultato non si sblocca fino ai minuti finali: Recco spinge, Valpolicella fatica e Agniel può andare in piazzola due volte nel giro di pochi minuti, sbagliando al 37° ed andando a segno al 40°, su un fallo che costa anche il cartellino giallo a Brancalion, per il 6-3 che chiude il primo tempo.

Nel secondo tempo è ancora il Valpolicella a marcare per primo: Etcheverry al 9° segna il 6-6 e, cinque minuti dopo, fallisce il sorpasso. Dopo alcune di fasi di gioco confusionarie e piene di errori, al 21° l’Aircom riesce a bucare l’arcigna difesa veronese con Gonzalez, Agniel trasforma per il 13-6. Neanche il tempo per il pubblico di casa di tirare il fiato che il solito Etcheverry accorcia le distanze per i suoi: al 26° fa 13-9.

Al 25° Orlandi finisce fuori per dieci minuti a causa di un ingresso laterale, ma i biancocelesti non mollano e al 31° Becerra concretizza in meta una bellissima incursione di potenza del pilone Rapone, Agniel trasforma e fa 20-9. Anche questa volta il Valpolicella non sta a guardare e al 35° Previato segna la meta che Etcheverry trasforma per il 20-16. Nei minuti finali ancora tanta intensità ma anche tante imprecisioni e risultato che si fissa solo al 40°, quando Agniel può andare ancora in piazzola per il definitivo 23-16.

Quattro punti importantissimi per gli squali, meritati al termine di una partita difficile che ha messo bene in evidenza sia i pregi che i difetti della squadra e che verrà ampiamente analizzata da Villagra e dai suoi ragazzi durante la sessione video, che segnerà l’inizio della settimana di preparazione al prossimo match. Domenica 20 ottobre l’Aircom andrà a fare visita ai Lyons Piacenza, una delle avversarie più forti della scorsa stagione.

“Sappiamo bene che il calendario non ci ha riservato un inizio soft – conclude Villagra – ma è altrettanto vero che le avversarie prima o poi vanno incontrate tutte. Noi dobbiamo sempre ricordarci di affrontare le partite una alla volta, battaglia dopo battaglia, continuando a lavorare e a migliorare tutti insieme: c’è tantissimo da fare, ma il lavoro non ci spaventa. Domenica in casa dei Lyons ci aspetta una partita tradizionalmente difficilissima e ai miei ragazzi chiedo di dare il massimo e anche qualcosa in più”.

Il tabellino:
Aircom Pro Recco – Santa Margherita Valpolicella 23-16 (p.t. 6-3)
Aircom Pro Recco: Gonzalez, Tassara (s.t. 11° Neri), Bisso, Torchia (s.t. 19° D’Agostini), Becerra, Agniel, Villagra, Salsi (s.t. 31° Devoto), Giorgi, Orlandi, Bonfrate (s.t. 19° Narcisi), Metaliaj, Galli (s.t. 15° Rapone), Bedocchi, Casareto (s.t. 7° Cafaro). A disposizione: Cinquemani, Sciacchitano. All. Villagra
Santa Margherita Valpolicella: Etcheverry, Pacchera (s.t. 13° De Leo), Venturini (s.t. 28° Zardini), Roman, Utzeri, Massalongo (s.t. 1° Damoli), Musso, Previato, Pivetta, Fraccaroli, Bianchi (s.t. 13° Nicolis), Filippini, Momi, Savoia (s.t. 36° Ferrari), Brancalion (s.t. 28° Russo). A disposizione: Persi, Burati. All. Zanella.
Arbitro: Russo (Milano).
Marcatori: p.t. 4° cp Etcheverry (0-3), 12° cp Agniel (3-3), 40° cp Agniel (6-3); s.t. 9° cp Etcheverry (6-6), 21° meta Gonzalez tr Agniel (13-6), 26° cp Etcheverry (13-9), 31° meta Becerra tr Agniel (20-9), 35° meta Previato tr Etcheverry (20-16), 40° cp Agniel (23-16).
Cartellini gialli: p.t. 14° Filippini (V), 40° Brancalion (V), s.t. 25° Orlandi (R).

Nella foto: l’estremo argentino della Pro Recco, Santiago Gonzales, si invola in meta.