Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rischio idrogeologico a Santa Margherita, Carannante: “Il sindaco De Marchi prenda provvedimenti urgenti”

Santa Margherita. Dopo il grido d’allarme della Provincia e l’invito all’intervento immediato, la situazione si fa sempre più a rischio, soprattutto dopo l’ultima ondata di piogge, senza manutenzione e interventi radicali il pericolo è quello di un disastro e questa volta non potrà essere una grande soddisfazione ripetere la frase “noi l’avevamo detto”, il Sindaco si assuma la responsabilità e intervenga immediatamente.

Parliamo in particolar modo allo sbocco dell’attuale tombinatura del Magistrato in prossimità di un tratto di copertura che a quanto pare dai documenti della Provincia inviati ad agosto 2012 è crollata, a seguito di un evento alluvionale e mai ricostruita, in zona dove sono presenti abitazioni in sponda sinistra del Magistrato.

Parliamo di buchi sul fondo alveo, sulle volte e sulle sponde della tombinatura.
Parliamo della fuoriuscita di acque lungo le pareti di sponda sinistra di alcuni tratti. Parliamo di una tombinatura che non si è riuscita ad ispezionare in quanto la luce è inferiore a 70 cm!!

Secondo la legge 152 del 2006, segnalato il pericolo alle autorità, senza risposta o senza giusti provvedimenti, in caso di nuovi disastri potremmo rivalerci per i danni subiti.

E visto che la responsabilità principale è dell’uomo, e della praticamente nulla attività di prevenzione di fenomeni altamente probabili, riterremo questa amministrazione responsabile dei disastri annunciati, ricordando a loro che la vita delle persone difficilmente troverà un prezzo.

Andrea Carannante, Libera Santa