Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Questione amianto edificio via Diaz: continua polemica tra questore e sindacati

Genova. Leggiamo con viva preoccupazione la replica apparsa in data odierna su un quotidiano genovese del Questore della Repubblica Italiana dr. Mazza, al contenuto di un articolo di stampa dove, oggettivamente si dimostrano i limiti gestionali di una questura che, per evitare il distacco dei soffitti del malconcio palazzo di via Diaz è arrivata a disporre il monitoraggi visivo degli intonaci a dei dipendenti che hanno responsabilità organizzative nei confronti di altri dipendenti (lettera allegata).

Il comunicato continua con la stigmatizzazione nei confrontid i Mazza per aver minimizzato la situazione.

Il comunicato poi prosegue”: “Ricordiamo al dott. Mazza che se non fosse stato per l’intervento del Silp Cgil, l’amianto dannoso ai lavoratori, non sarebbe mai stato incapsulato presso la Caserma Ilardi di Sturla e cogliamo l’occasione per invitarlo a procedere al più presto a smaltirlo, invece di spendere inutilmente del denaro per ristrutturazioni non prioritarie per consentire lo spostamento mediatico della “volante” a Sturla. Senza considerare che non ci risulta ancora che sia completamente concluso l’iter procedurale relativo all’aspetto penale insito nelle prescrizioni ricevute dal Questore stesso dall’Autorità giudiziaria competente”.

Il contenzioso tra i sinacati di polizia e il questore continua.