Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Portofino, barriere sommerse per ripopolare di pesci l’area protetta

Più informazioni su

Portofino. L’area marina protetta di Portofino potrebbe dotarsi di barriere sommerse per il ripopolamento della fauna ittica. E’ quello che prevede il progetto presentato oggi a Camogli a pescatori, subacquei, addetti ed esperti del settore.

“Si tratta di uno studio di fattibilita’ – spiega Giorgio Fanciulli, direttore dell’Area Marina di Portofino – per posizionare una barriera artificiale di circa 200 metri di larghezza per 50 di altezza, a 30 metri di profondità al largo mezzo miglio del promontorio di Portofino. Il suo scopo e’ favorire la proliferazione della fauna ittica”.

Si tratta di un manufatto in cemento speciale, con forme di dimensioni diverse che dovrebbero facilitare il ripopolamento del mare di Portofino. Il costo complessivo dell’opera e’ di 400 mila euro. In Liguria esiste gia’ una barriera artificiale sommersa, nel parco marino delle Cinqueterre.

E’ stata pensata come sistema anti intrusione delle reti a strascico illegali.
L’Area Marina di Portofino prevede di installare una seconda barriera, sempre con lo stesso scopo, nel versante Est.