Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ponte crollato a Carasco, ma non solo: frane e disagi in Fontabuona e Valle Sturla

Fontanabuona. Torrenti gonfiati dalle piene e fiumi di fango e massi dai versanti nel violentissimo nubifragio che questa notte si è abbattuto sulla Valle Sturla e su parte della Fontanabuona, nel levante provinciale genovese.

Oltre al crollo del ponte più importante della provinciale 225 a Carasco, il maltempo ha colpito diverse altre strade, come le provinciali 586 della Val d’Aveto chiusa nella notte per frane e cadute di alberi su vari tratti fra Mezzanego e Borzonasca e riaperta in mattinata dalle squadre della Provincia, come la 26 bis della Valmogliana che era stata chiusa per gli stessi problemi, e la 49 di Sopralacroce a Borzonasca, appena riaperta dagli uomini della viabilità provinciale.

Ancora in corso gli interventi sulle frane, con strada al momento chiusa (ma l’obiettivo è di riaprirla in serata o domattina) sulla provinciale 42 di Romaggi, nel Comune di San Colombano Certenoli.