"Passione, spirito e serietà". I blucerchiati nella storia di Genova: da oggi c'è "Largo U.C. Sampdoria" - Genova 24

“Passione, spirito e serietà”. I blucerchiati nella storia di Genova: da oggi c’è “Largo U.C. Sampdoria”

Genova. Cori, striscioni e tanta emozione: la Sampdoria entra nella toponomastica della città di Genova. In parole povere, da oggi il piazzale antistante lo stadio Luigi Ferraris a Marassi, all’altezza della curva sud si chiamerà “Largo U.C. Sampdoria”. Una targa, insomma, ma anche molto di più.

Arriva infatti il riconoscimento ufficiale di quello che ogni tifoso blucerchiato conosce perfettamente: il ruolo insostituibile di una grande società sportiva nelle vicende cittadine.

“Finalmente scopriamo la targa – ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Genova Gianni Crivello, presente alla cerimonia – Portiamo così a termine un iter piuttosto lungo, che ha richiesto due anni di lavoro. La città rende così omaggio alla Samp, che è un pezzo insostituibile della storia e del futuro di Genova”.

A scoprire la targa il numero uno di Corte Lambruschini, il presidente Edoardo Garrone. “La Sampdoria – ha detto non senza emozione e tra i cori degli ultras – è quello per cui ognuno si impegna ogni giorno: si impegnano i tifosi nell’organizzare il tifo in casa ed in trasferta, si impegna la società. Ma, al di là di questo, ciò che resterà sempre è la passione, lo spirito e la serietà che contraddistingue ogni sampdoriano”.

“Da oggi – ha concluso – guardando questa targa i nostri tifosi potranno dire con ancora più orgoglio: sono sampdoriano”. Nessuna dichiarazione sul momento della squadra o sul progetto del nuovo stadio: per quello ci sarà tempo, oggi va in scena solo l’orgoglio blucerchiato.