Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Parlamento mondiale: flash mob anche a Genova

Più informazioni su

Genova. L’appuntamento è per domani alle 17.30 in piazza De Ferrari. Anche Genova si schiera a favore dell’istituzione di un Parlamento mondiale e lo fa con un flash mob. L’iniziativa si inserisce nella prima settimana di azione globale che coinvolge 50 città dei 5 continenti (da San Paolo in Brasile a Sidney in Australia).

L’idea di un Parlamento mondiale trova già il sostegno di centinaia di leader, parlamentari e ONG in tutto il mondo (come ad esempio i premi nobel Gunter Grass e Lech Walesa, il filosofo Jurgen Habermas, il cantante Youssou N’Dour) ma questa è la prima mobilitazione dal basso che supporta l’istituzione di un’assemblea planetaria che dia voce a tutti i popoli del mondo. La situazione mondiale, infatti, ci obbliga ad alzare lo sguardo dai confini nazionali per tentare di fornire alcune risposte a problemi globali che al momento restano insoluti: le guerre in ogni parte del mondo, l’accesso alle risorse in esaurimento, la gestione dei beni pubblici, i cambiamenti climatici, i movimenti migratori, il disarmo nucleare, la tutela dei diritti umani, il controllo della finanza internazionale, ecc.

Per questo motivo dal 17 al 24 ottobre 2013 si tiene la prima Settimana di azione globale per un Parlamento mondiale. In Italia, oltre a Genova, Roma, Verona, Salsomaggiore, Pescara, Chioggia, Bologna, Novara e Forlì partecipano alla mobilitazione globale. L’obiettivo è la promozione della democrazia a livello globale a partire dall’istituzione di un Parlamento Mondiale come primo passo per la democratizzazione delle Nazioni Unite.

Il Movimento Federalista Europeo di Genova che promuove l’iniziativa invita i cittadini genovesi a partecipare, ciascuno con la propria motivazione, per reclamare il diritto di avere voce in capitolo in tutte le decisioni che li riguardano e ad ogni livello: dal locale al globale, dal municipio al Parlamento mondiale. Per aderire scrivere a genova@mfe.it