Paolo Mantovani 20 anni dopo: al Ducale Vialli e Mancini, lacrime e nostalgia per il presidente più amato - Genova 24

Paolo Mantovani 20 anni dopo: al Ducale Vialli e Mancini, lacrime e nostalgia per il presidente più amato

Genova. “Mantovani ci sorride”. Il tweet di Lorenza è una foto che dice tutto. Oggi è il giorno del presidente più amato: palazzo Ducale gremita e commossa per celebrare i 20 anni dalla sua scomparsa, quel fatidico 13 ottobre 1993. La giornata sul filo della memoria, fortemente voluta da tifosi, società e famiglia del Presidente, è doppia: prima Palazzo Ducale, poi il “Mugnaini” di Bogliasco.

Nella Sala del Maggior Consiglio “sfilano” trofei, documenti e cimeli dell’Era Mantovani (la mostra resterà aperta fino alle 19.00). “Bellissimo il mega tappeto blucerchiato, lo voglio”, commenta qualcuno in tempo reale. Poi il dibattito, moderato da Marino Bartoletti. “Paolo Mantovani uomo, presidente, imprenditore: il suo rapporto unico con la tifoseria”. “Un presidente – ha detto Bartoletti – che ha
trasferito nel calcio non solo l’ottica imprenditoriale ma anche una grandissima umanità e tanta classe”. Sul palco tornano anche i gemelli del gol. Gli indimenticati Luca Vialli e Roberto Mancini-Bobby Gol, tra amarcord e lacrime. Con loro anche molti dei giocatori della Sampd’oro: tra i tanti Vierchowod e Lanna.

Per Vialli, Paolo Mantovani ”ha sempre contagiato tutti con la sua onestà intellettuale, era un presidente che voleva vincere solo secondo le regole”. ”Se siamo migliorati lo dobbiamo
anche a Paolo Mantovani”, ha detto l’ex numero 10 Roberto Mancini. “Per me – ha aggiunto – è
stato come un padre e ha aperto una strada per il calcio italiano”.

Poi al centro sportivo blucerchiato la partitella in ricordo del Presidente. Sul prato principale del Poggio vecchie glorie doriane e amici di sempre si sfidano (in diretta su Samp TV) in un contesto speciale, a porte aperte come sarebbe piaciuto a lui.

“Certi Signori andrebbero presi come esempio da tutti e tutti i giorni e non solo ricordati una tantum”, commenta Dada su Twitter.
“Tutta Genova – ripeto, tutta – ricorda uno dei più grandi presidenti del calcio italiano, Paolo #Mantovani, morto 20 anni fa, il 14 ottobre”, twitta il noto commentatore sportivo Ivan Zazzaroni.