Pallanuoto, Serie A1: completata la seconda giornata, Pro Recco facile sul Bogliasco - Genova 24
Sport

Pallanuoto, Serie A1: completata la seconda giornata, Pro Recco facile sul Bogliascorisultati

Fiorentinigoal

Bogliasco. Si è completata questa sera, con i posticipi di Bogliasco e Napoli, la seconda giornata del massimo campionato.

La classifica è ora divisa in tre tronconi: quattro squadre a punteggio pieno, quattro con un successo e una sconfitta, quattro ancora a secco.

Sul fondo c’è il Bogliasco, battuto per 7-20 dalla Pro Recco che occupa già la posizione che le spetta da pronostico: la prima.

Nel derby di questa sera il risultato si sblocca dopo 3’01” per un gol di Ivovic. A 3’21” dalla fine del primo tempo i campioni d’Italia sono già sul 3 a 0 e chiudono la frazione sul 7-1, con la sola rete di Bruni per i locali. Il secondo quarto si apre con due reti dei bogliaschini, ma è solo una parentesi. Un parziale di 6 a 1 a cavallo tra i due tempi spinge la Pro Recco al 4-13, che diventa 5-17 all’ultimo intervallo. Alla sirena finale sono 13 le reti di differenza tra le due squadre.

Otto giocatori a bersaglio, con poker di reti per Figlioli e Giacoppo per la Pro Recco, che ha segnato 7 volte su 11 occasioni in superiorità numerica, oltre ad un rigore. Per il Bogliasco tris di Lanzoni, con 3 su 9 con l’uomo in più ed un rigore parato da Tempesti nel primo tempo.

Al di là del risultato, alla Vassallo è stata comunque festa, non solo per il derby storico, ma anche per il contorno con l’esibizione di nuoto sincronizzato e le bambine ed i bambini del settore aquagol che accompagnano per mano i giocatori e gli arbitri nella presentazione delle squadre. C’erano anche l’aperitivo, diventato “aperiNantes”, con la focaccia genovese.

Il tabellino:
Rari Nantes Bogliasco – Pro Recco 7-20
(Parziali: 1-7, 3-4, 1-6, 2-3)
Rari Nantes Bogliasco: Dinu, Marziali 1, A. Di Somma 1, Vergano, E. Di Somma, Guidaldi, Camilleri 1, Boero, Barillari, Lanzoni 3, Gavazzi, Bruni 1, Vespa. All. Bettini.
Pro Recco: Tempesti, Ivovic 2, Madaras 1, Figlioli 4, Fondelli, Felugo 3, Giacoppo 4, F. Lapenna, Figari, Giorgetti 3, Aicardi 1, Gitto 2, Pastorino. All. Tempestini.
Arbitri: Piano e Pinato.

Daniele Bettini, allenatore della Rari Nantes Bogliasco, afferma: “Questo bellissimo pubblico ha sicuramente apprezzato gesti tecnici e giocatori ad altissimo livello. Credo che più di così in giro non ci sia proprio niente. Penso che una squadra giovane come la nostra comunque non sia stata a guardare, da qui dobbiamo ripartire, ci abbiamo provato, non abbiamo mai mollato, abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare, penso sia una buona base per il futuro. Sabato siamo a Quartu per una sfida che vale già tre punti”.

Riccardo Tempestini, allenatore Pro Recco, dichiara: “Due squadre con un potenziale diverso. Noi stasera abbiamo avuto voglia di giocare con grande intensità: questa è una squadra che ci deve mettere attenzione su tutto senza dare mai nulla per scontato sennò quando incontriamo le difficoltà non abbiamo gli strumenti per risolverle. Stasera è andata bene ed è stata una risposta che volevo dalla squadra. Il nostro è uno sport che non fa sconti, non si può fare melina, e nemmeno lanciare la palla in tribuna: è duro, di contatto, abrasivo, la palla passa agli altri allo scadere del tempo quindi le differenze emergono, il Bogliasco ci ha provato e rispetto alle primissime ha qualcosa in meno, rispetto alle ultime ha qualcosa in più, da sabato comincia il suo vero campionato e sono convinto potrà fare bene”.

Resta a secco pure l’Albaro Nervi, che sabato è stato battuto a domicilio dalla Canottieri Napoli. Una gara piuttosto equilibrata in avvio, che ha visto la netta superiorità dei giallorossi nel secondo parziale: decisiva la tripletta di Fabio Baraldi, che alla fine risulterà top scorer con 5 marcature. Lo svantaggio accumulato nel secondo parziale è risultato fatale ai ragazzi guidati da Ivaldi, che hanno sbattuto contro una difesa brava a rintuzzare tutti gli attacchi dei liguri.

La Canottieri è andata a segno 8 volte su 16 occasioni con l’uomo in più, realizzando 1 rigore. Per i padroni di casa 6 su 14. Da segnalare le espulsioni per limite di falli di Priolo nel terzo tempo; Generini, Messina, Ronga e Esposito nel quarto.

Il tabellino:
Albaro Nervi – Canottieri Napoli 10-14
(Parziali: 2-2, 3-6, 2-2, 3-4)
Albaro Nervi: Vio, Generini, Giordano 3, E. Colombo 1, Priolo, Benedetti, Bonomo, Messina, Oneto 4, F. Bogliolo, Acosta, Pesenti 2, Ferretti. All. Ivaldi.
Canottieri Napoli: Turiello, Buonocore, Campopiano, Borrelli 1, Brguljan 1, Bernaudo, Ronga, Primorac 2, Parisi 2, Velotto 2, Baraldi 5, Esposito 1, Vassallo. All. Zizza.
Arbitri: Caputi e Petronilli.