Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Champions League a Sori: due vittorie e una sconfitta, Pro Recco avanti come seconda

Sori. La Pro Recco si qualifica al terzo turno della Champions League; eliminata la Yamamay Carpisa Acquachiara che disputerà la Euro Cup.

I campioni d’Italia si sono piazzati al secondo posto del girone C alle spalle dei serbi del Radnicki, detentori della Euro Cup. Nel secondo turno di qualificazione, ospitato a Sori, hanno battuto i croati del Mladost per 16-2, perso col Radnicki 12-10 e sconfitto i montenegrini del Budva per 17-4.

Il Radnicki ha vinto il girone a punteggio pieno battendo anche il Budva per 16- 3 e il Mladost per 12-6. Terza posizione per il Mladost, grazie al 12-6 sul Budva.

Riccardo Tempestini, dopo la terza ed ultima partita, commenta: “Sono tutti professionisti, quindi era importante portare fino in fondo l’impegno. Ogni partita è per noi un’occasione di crescita. Al di là di errori, condizioni, episodi, sapevamo che questo concentramento così duro per noi arrivava troppo pesto rispetto all’inizio della nostra stagione. Finora non avevamo affrontato partite vere e alla prima vera difficoltà sono scaturite le imperfezioni dei nostri meccanismi”.

“Speravo che con l’intensità e l’abnegazione potessimo compensare – prosegue -, ma non è stato così. Ho rivisto la partita con Radnicki e non è andata così male, soltanto mancava sempre un piccolo qualcosa. Il che è il risultato di non aver avuto la possibilità di allenarci assieme per lungo tempo. La dimostrazione è che i quattro nuovi acquisti, nonostante il loro valore assoluto, sono quelli che hanno avuto maggior difficoltà ad inserisirsi. Ne prendiamo atto, d’ora in poi sfrutteremo il tempo per migliorare giorno per giorno e affronteremo il prossimo turno on determinazione. Non credo che chi ci dovrà affrontare dopo il sorteggio sarà molto contento di incontrare noi”.

Di seguito, i tabellini delle tre partite giocate dai biancocelesti.

Pro Recco – HAVK Mladost 16-2
(Parziali: 5-0, 1-1, 5-1, 5-0)
Pro Recco: Tempesti, Ivovic 1, Madaras 3, Figlioli 1, Jokovic 2, Felugo 2, Giacoppo 1, Janovic 2, Figari 2, Aicardi 1, Gitto 1, Pastorino. All. Tempestini.
HAVK Mladost: Pavic, Buric, Josipovic, Loncar, Martinic, D. Zivkovic, Dasic, Milakovic 1, Pavicic, I. Zivkovic, Vukicevic 1, Gagulic, Marcelic All. Kobescak.
Arbitri: Margeta (Slo) e Schwartz (Isr).
Superiorità numeriche: Pro Recco 3 su 6 più 2 rigori segnati, Mladost 2 su 8.
Espulsioni definitive: t.t. Zivkovic (M), q.t. Pavicic (M) per raggiunto limite di falli; q.t. Aicardi con sostituzione per fallo grave.

Pro Recco – VK Radnicki 10-12
(Parziali: 1-2, 3-4, 3-2, 3-4)
Pro Recco: Tempesti, Ivovic, Madaras 1, Figlioli 2, Jokovic, Felugo 1, Giacoppo, Janovic 1, Figari 1, Giorgetti 3, Aicardi 1, Gitto, Pastorino. All. Tempestini.
Radnicki: Radic, Buric 2, Rosenthal 1, Korolija, Gak, Milicic, Ciric 2, Basara 2, Zlokovic 3, F. Filipovic 2, Markovic, D. Filipovic, Stevens. All. Jovovic.
Arbitri: Margeta (Slo) e Buch (Esp).
Superiorità numeriche: Pro Recco 4 su 13 più 3 rigori di cui 2 segnati, 5 su 11 più 1 rigore segnato.
Espulsioni definitive: q.t. Markovic (M), Ivovic (R), Gitto (R) per raggiunto limite di falli, Rosenthal (R) per gioco violento.
Note. Ammoniti Jovovic per proteste nel s.t. e Tempestini per proteste nel q.t.

Pro Recco – VK Budva 17-4
(Parziali: 3-1, 2-0, 6-1, 6-2)
Pro Recco: Pastorino, Ivovic 2, Madaras, Figlioli, Jokovic 2, Felugo, Giacoppo 1, Janovic, Figari 4, Giorgetti 1, Aicardi 7, Gitto, Tempesti. All. Tempestini.
VK Budva: Lazovc, Vukmirovic, Durdic, Mitrovic, De Trane 1, Lobov 1, Popovic, Markovic, Cetkovic 1, Ivancevic, Paskvalin 1, Zubac. All. Pejakovic.
Arbitri: Buch (Esp) e Schwartz (Isr).
Superiorità numeriche: Pro Recco 7 su 10, Budva 2 su 4.
Espulsioni definitive: s.t. Vukimirovic, q.t. Lobov per raggiunto limite di falli.
Note. Uscito Giacoppo a 3’15” t.t. per ferita alla fronte suturata con due punti. Presente una delegazione di giovani pallanuotisti Under 15 del Roma Nomentano che hanno posato con i giocatori.

Le partite del terzo turno della Champions League si giocheranno il 26 ottobre e 9 novembre. Le prime dei gironi del secondo turno saranno sorteggiate contro le seconde classificate, definendo quattro scontri diretti ad eliminazione. Le quattro squadre che vinceranno gli scontri diretti accederanno alla fase a gironi, i cui raggruppamenti sono già decisi. Girone A con Eger, Barceloneta, Jug Dubrovnik, Olympiakos Pireo, le vincenti delle partite del terzo turno denominate B e D; girone B con Galatasary Istanbul, Spandau Berlino, AN Brescia, Partizan Belgrado, le vincenti delle partite del terzo turno denominate A e C.