Otto anni senza il Professore. Il 3 ottobre 2005 moriva Franco Scoglio - Genova 24

Otto anni senza il Professore. Il 3 ottobre 2005 moriva Franco Scoglio

franco scoglio

Genova. In questi giorni chi al Genoa è vicino sente parlare spesso, forse troppo, di confronti con il passato. Un passato che risale a pochi anni fa, fatto di nomi come Gasperini e Milito. Oggi è però un giorno speciale, in cui la mente torna automaticamente ancora più indietro, a quegli anni ottanta in cui un allenatore garantiva che sarebbe “morto parlando di Genoa”.

Una profezia che si avverò tragicamente, in diretta tv, otto anni fa. Era proprio il 3 ottobre 2005, quando Franco Scoglio, dagli studi di una emittente televisiva locale, parlava per l’ultima volta del suo amato Grifone. Pochi attimi dopo un malore gli sarebbe stato fatale.

Laureato in pedagogia, Franco Scoglio aveva insegnato, negli anni sessanta, a Palmi. Quell’esperienza gli avrebbe appiccicato per sempre il soprannome di “Professore”. Il suo amore era però il calcio e gli anni settanta lo videro allenare le giovanili della Reggina. Passò poi tra i dilettanti e quindi in C1, fino alla serie B con il Messina. Arriva al Genoa nel 1988 e dopo un anno conquista una promozione in Serie A e successivamente la salvezza nella massima serie.

Lascia il Grifone dopo due anni, ma l’amore, reciproco, che lo lega ai rossoblu è inesauribile. Gira l’Italia (Bologna, Udinese, Lucchese, Pescara, Torino, Cosenza e Ancona) e, negli ultimi anni, si dedica al calcio nordafricano. Ma a Genova ritorna due volte, nel 1993 e nel 2001.

Quanto sia ancora amato dal popolo rossoblu è difficile anche solo da capire. Ma, come scrive Paolo su una pagina facebook dedicata al Professore, “lui è uno di NOI e sarà sempre così!”.

Più informazioni