Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo, è scattata l’allerta 1 in tutta la Provincia di Genova: piogge intense e forti raffiche di vento previsioni

Genova. Dalle 6 di questa mattina è scattata l’allerta meteo 1 in tutta la Provincia di Genova. Il Centro Meteo Arpal sta seguendo l’evoluzione della perturbazione anche attraverso le quattro corse giornaliere della catena modellistica, e produrrà aggiornamenti sulla situazione meteo-idro in caso di fenomeni intensi, pubblicando anche i dati del monitoraggio sulla home page del sito www.arpal.gov.it.

Nella giornata di ieri i temporali che hanno interessato il centro levante, fenomeni che i modelli “non sempre vedono” con sufficiente anticipo, ma che sono individuabili e tracciabili quando iniziano a manifestarsi grazie all’ausilio del radar, hanno avuto le seguenti caratteristiche: un primo sistema precipitativo ha interessato, tra le 18.00 e le 22.00 (nella sua parte più attiva) l’estremo Levante ligure in Provincia di La Spezia, poi a seguire il nucleo intenso si è spostato verso occidente, andando a posizionarsi sul Golfo del Tigullio e poi nell’interno, dove è stazionato per svariate ore producendo celle temporalesche esplosive e autorigeneranti che hanno prodotto precipitazioni di intensità molto forte e cumulate molto elevate.

Il massimo di intensità si è verificato a Borzone 86 mm/h alle 00.55, bissato nell’ora successiva con valori analoghi, per un totale su due ore di 174.6 mm. Nei dintorni le intensità massime sono state dell’ordine dei 40-50 mm/h. (Reppia 48.6 alle 22.20 locali). I livelli idrici dell’Entella e del Lavagna hanno subito innalzamenti repentini: alle 2.00 di notte il Lavagna a Carasco misurava 5.13 m, mentre l’Entella a Panesi 4.06m. Condizioni meteo che hanno portato anche al crollo del ponte di Carasco. L’Arpal ha infatti rilevato che la pioggia sulla zona è caduta ad un’intensità pari a 97 mm l’ora.

Le previsioni delle prossime ore hanno indotto la Protezione Civile regionale ad emanare lo Stato di Allerta 1 nelle aree B – C – E dalle 06.00 di mercoledì alle 00.00 di giovedì, con una particolare preoccupazione per le aree già colpite dagli eventi della notte fra domenica e lunedì. Tuttavia la situazione è dinamica: finestra temporale, aree interessate e grado di allerta potrebbero variare con il passare delle ore. Si consiglia di seguire tutti gli aggiornamenti sul sito ufficiale www.allertaliguria.gov.it.

Ecco le previsioni: oggi condizioni di marcata instabilità con precipitazioni diffuse di intensità debole o moderata, più insistenti sulla parte centro-occidentale della regione. Dal pomeriggio possibili temporali forti, localmente anche organizzati e stazionari. Graduale rinforzo dei venti da Sud-Est, fino a forti sui 40-50 km/h con locali raffiche di burrasca. Moto ondoso in rapido aumento fino a molto mosso.

Domani, mercoledì 23 ottobre, ancora una giornata di piogge diffuse e persistenti, di intensità tra debole e moderata ma con possibili temporali localmente forti. Non si esclude la formazione di strutture temporalesche organizzate. I fenomeni risulteranno più insistenti su centro e Levante della regione dove i quantitativi risulteranno anche elevati. Venti da Sud-Est in parziale attenuazione, tendenti a disporsi da Sud, Sud-Ovest; moto ondoso in calo a Ponente.

Giovedì: nella prima parte della giornata ancora piogge diffuse e persistenti su centro e Levante della regione, con fenomeni più persistenti su C. Ancora possibili rovesci o temporali localmente forti. Probabile miglioramento con lento esaurimento dei fenomeni dalla serata. Per Venerdì possibili deboli piogge sparse.

Nel frattempo il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile ha disposto tutte le misure previste in caso di allerta. In particolare, è disposta la chiusura delle cinque scuole della zona Fereggiano: Complesso scolastico “Maria Ausiliatrice” (Liceo, Secondaria I Grado,  Primaria, Infanzia) – corso Sardegna, 86; Scuola elementare “Papa Giovanni XXIII”, Scuola dell’infanzia “Galileo Ferraris” – piazza Galileo Ferraris, 4; Scuola media “Cantore-Lomellini” – piazza Galileo Ferraris, 4; Scuola “Govi” – via Piero Pinetti, 68; Asilo Nido privato “I Marmocchi” – via Fereggiano, 61/3. Chiusi anche i mercati rionali all’aperto di via dei Costo e di via Tortosa.

Inoltre, il Comune ha disposto il raddoppio delle pattuglie della Polizia Municipale nel corso della notte e il rinforzo del servizio diurno, l’attivazione delle squadre di volontari per i presidi sul territorio, il rafforzamento da parte di Amiu dei mezzi di autospurgo, l’attivazione delle unità di crisi presso i Municipi.

In particolare il Centro operativo raccomanda ai dirigenti scolastici di sospendere, per la giornata di allerta, tutte le uscite didattiche degli alunni e degli studenti, in coerenza con la raccomandazione estesa a tutta la città di evitare trasferimenti non strettamente necessari.

Dalle ore 6 di stamattina è attivo il numero verde 800177797 e per l’intera durata dell’Allerta i cittadini sono tenuti ad adottare, in tutta la città, i comportamenti di autoprotezione come da ordinanza del sindaco n. 221/2012.
Le informazioni e gli aggiornamenti ufficiali sullo stato di Allerta saranno divulgati attraverso: pannelli luminosi stradali disposti lungo la viabilità principale e paline alle fermate AMT; sito del Centro Funzionale di Protezione Civile della Regione Liguria (www.meteoliguria.it); sito del Comune (www.comune.genova.it); servizio gratuito di allerta meteo via sms.

Per iscriversi al servizio gratuito di allerta meteo: inviare un sms dal proprio cellulare con il testo “allertameteo on” al numero 3399941051, oppure effettuare l’iscrizione online http://segnalazionisms.comune.genova.it. Tutte le ordinanze e le norme di autoprotezione sono disponibili sul sito www.comune.genova.it.