Legge Bossi-Fini, il cardinale Bagnasco: "L'accoglienza non si può negare a nessuno, ma deve essere ordinata" - Genova 24
Cronaca

Legge Bossi-Fini, il cardinale Bagnasco: “L’accoglienza non si può negare a nessuno, ma deve essere ordinata”

angelo bagnasco

Genova. Per il presidente della Cei cardinale Angelo Bagnasco “l’accoglienza agli immigrati non si può negare, ma va coniugata con la situazione concreta” e va “ordinata”. Bagnasco ha risposto così alla domanda se dopo la tragedia di Lampedusa sia il caso di cancellare la legge Bossi-Fini sull’immigrazione.

“La posizione della Chiesa sull’ immigrazione è sempre stata molto chiara e trasparente, nel segno del Vangelo, dell’accoglienza di chi, essendo disperato, cerca una via di salvezza, di speranza, cerca un futuro migliore – ha detto Bagnasco -. Naturalmente la speranza va sempre coniugata con la situazione concreta, nel senso dell’ordine pubblico, di una accoglienza ordinata”.

Per Bagnasco “fa comunque pensare” la contraddizione che porta a celebrare i funerali di Stato per degli immigrati che se fossero riusciti ad arrivare in Italia vivi sarebbero stati considerati dei clandestini: “questo fatto fa pensare di più. Questo doppio registro in un certo senso -ha detto- esprime una difficoltà anche oggettiva. Allora ancora una volta si chiama in causa l’Europa, perché l’Italia è la porta d’Europa, non può essere lasciata sola”.