Genova, anziana massacrata a colpi di forbice: non aveva ritirato la pensione, i dubbi degli investigatori sulla rapina - Genova 24
Cronaca

Genova, anziana massacrata a colpi di forbice: non aveva ritirato la pensione, i dubbi degli investigatori sulla rapina

Genova. Non aveva ritirato la pensione Giovanna Mauro, l’anziana 90enne massacrata a colpi di forbice nella sua casa di via Copernico a Borgoratti. Questo è uno degli elementi certi acquisiti dagli investigatori in queste ore, dopo che era circolata l’ipotesi che la donna potesse essere stata rapinata proprio a causa dei soldi appena ritirati.

L’omicidio è avvenuto probabilmente intorno alle 12 di ieri, anche se solo l’autopsia potrà dare risultati più precisi. Si cerca di ricostruire la vita dell’anziana vedova, che viveva da sola in un caseggiato tranquillo, popolato di pensionati e lavoratori e faceva attività di volontariato in parrocchia.

Gli investigatori confermano che sulla porta dell’interno 18 non ci sarebbero segni evidenti di scasso. Quindi Giovanna ha aperto al suo assassino, oppure è stata obbligata a farlo. Strano però, che una donna di quell’età abbia aperto la porta a uno sconosciuto.

E poi, il principale dubbio degli inquirenti resta uno. Perché quella violenza? Perché uccidere una donna di 90anni e accanirsi sul suo corpo con le forbici? Se lo scopo era la rapina sarebbe stata sufficiente una spinta o poco più per avere il via libera e svaligiare l’appartamento.

Ancora. Non sembra, a un primo esame del corpo, che ci fossero segni di reazione da parte dell’anziana e questo fa presupporre che non si sia trattato di un diverbio finito male.

Infine, nell’appartamento non sono stati trovati soldi ma ancora gli investigatori non sanno se e quanti ce ne sarebbero dovuti essere. E qualche oggetto di valore è invece stato ritrovato, ma ancora non si sa cosa sarebbe sparito. I vicini di casa sono stati sentiti dalla squadra mobile, così come il nipote della donna e il figlio. Tutti sentiti come testimoni per cercare di capire cosa possa aver portato al terribile omicidio. Se la rapina quindi resta un’ipotesi di peso, gli investigatori stanno portando avanti indagini a tutto campo, non escludendo nessuna ipotesi.