Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Parma: le nostre pagelle

Il Genoa targato Gasperini si gode il secondo successo consecutivo al Ferraris. Contro il Parma decide Gilardino. Il bomber rossoblù sbaglia un rigore al primo minuto ma si fa perdonare con una frustata di testa che non lascia scampo a Mirante. Bene Fetfatzidis dal primo minuto, Matuzalem è pazzesco, Antonini e Manfredini insuperabili.

Perin 6,5: dopo gli straordinari dello Juventus Stadium il giovane portiere continua a crescere in sicurezza, la sua e quella che infonde nei compagni. Chiude bene lo specchio della porta agli avversari in un paio di circostanze. Preciso.

Antonini 7: sbroglia parecchie situazione complicate per la retroguardia rossoblù. Per un’ora è il migliore in campo, spinge e difende; nel finale regala tranquillità a tutta la squadra respingendo gli ultimi assalti gialloblù. Determinate.

Portanova 6: il senso della posizione c’è e non trema quando Cassano lo punta. Ha più difficoltà nell’impostare il gioco palla al piede come vorrebbe il mister. Esperienza.

Manfredini 6,5: stilisticamente non sarà bellissimo da vedere ma in un modo o nell’altro ci arriva sempre. È una furia quando si getta in avanti per aiutare i compagni. Elastico.

Antonelli 6: non è ancora al top della forma e lo dimostra soffrendo Palladino nell’uno contro uno nella prima frazione. Nella ripresa schiaccia sull’acceleratore mettendo in crisi i difensori avversari. Ritrovato. Dal 32’st Kucka 6: entra per far legna e accompagnare i contropiede. Presente.

Vrsaljko sv: giusto il tempo di una sgambata, un infortunio lo mette ko. Sfortunato. Dal 20’pt Centurion 5,5: ha l’attenuante di entrare a freddo per l’infortunio di Vrsaljko; l’argentino punta l’uomo ma sbatte troppo spesso sugli avversari. Acerbo.

Matuzalem 7: il più concreto sulla mediana, corre e non tira mai indietro la gamba. Nel momento decisivo si erge a leader e il centrocampo rossoblù finalmente gira. Regista.

Biondini 6,5: ha il merito di assistere Gilardino in occasione del gol con un cross preciso. Fa il lavoro sporco, sbaglia qualche appoggio ma quello decisivo vale oro. Assist-man.

Bertolacci 5,5: non trova la posizione e qualche imprecisione di troppo irrita Gasperini in panchina. Nella seconda frazione di gioco è più diligente e diventa una buona spalla per Matuzalem. Discontinuo.

Fetfatzidis 6: inizio di partita stratosferico, dopo un minuto si guadagna il penalty, è un pericolo costante per la difesa gialloblù. Cala con tutto il resto della squadra dopo i primi 20’ per poi riprendersi. Corsa e dribbling ci sono, così come i margini di miglioramento. Funambolo. Dal 13’st Marchese 6: tocca a lui marcare il neoentrato Biabiany. L’avversario è un centometrista ma non sfigura al suo cospetto. Efficace.

Gilardino 7: l’errore dal dischetto al primo minuto di gioco potrebbe condizionare la sua partita. Il Gila invece lotta e trova un gran gol girando di testa alle spalle di Mirante. La corsa verso la Nord che lo acclama è una liberazione. Idolo.