Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Gasperini tiene tutti sulla corda: “Rosa ampia un punto di forza, contro il Chievo vogliamo i 3 punti”

Genova. Lo ha detto nei giorni scorsi: l’attesa non gli dà certo fastidio. Ed è un Gian Piero Gasperini carico, ma sorridente e tranquillo, quello che arriva in sala stampa a due giorni da Genoa-Chievo. Da ormai molte settimane si insiste sul suo ritorno a Marassi, ma il tecnico prova a scacciare l’emozione: “Sarà bello riabbracciare i tifosi, ma dobbiamo pensare alla partita perché servono assolutamente i tre punti”.

Un Chievo contro cui il Genoa non riesce a vincere in casa. Ma i tabù sono fatti per essere sfatati: “Il bilancio di questi giorni è positivo, le sensazioni che arrivano in allenamento – spiega Gasperini – sono buone, ma è il riscontro in gara quello che conta perché la partita è tutt’altra cosa”.

Il Genoa sta bene, sia psicologicamente (“il morale è alto” – assicura Gasperini), sia fisicamente: certo il forfait del solo Calaiò, in forse l’affaticato Matuzalem. Sono invece rientrati i nazionali e anche l’infortunato Marchese.

La formazione per domenica potrebbe ricalcare quella di Catania, ma Gasperini non si scopre e tiene tutti sulla corda, tifosi e giocatori: “Abbiamo una rosa ampia che ci consente di fare scelte diverse, anche nel corso dei 90 minuti: questo elemento deve diventare un punto di forza. Sceglierò quello che serve per la partita: il regolamento impedisce di giocare in più di 11, ma tutti potranno dare il loro contributo”

L’ultima battuta arriva su Perin, che partirà da titolare: “Sta facendo buone gare, da lui non voglio “miracoli”, ma cose normali fatte bene. Spero che pari poco, vorrà dire che non concediamo molte occasione agli avversari”.