Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Gasperini: “Contro il Parma per migliorare la classifica. Lodi? Non si vive di rendita”

Pegli. Lasciata alle spalle la brutta figura rimediata contro la Juventus a Torino, il Genoa si rituffa in campionato. Il calendario dice Parma, da affrontare a Marassi mercoledì sera. È Gian Piero Gasperini a prendere la parola nella consueta conferenza stampa della vigilia del match: riscattare la prestazione di domenica scorsa, questa l’obiettivo rossoblù. Contro i gialloblù sarà la quarta partita della gestione Gasperini.

“Questa squadra deve trovare una propria fisionomia – dice il tecnico di Grugliasco – non può essere una giostra di giocatori. In queste partite abbiamo avuto delle conferme, in senso positivo e negativo. Quando si sbaglia si deve lavorare per migliorare e fare meglio”.

Pensando agli avversari, riflettori puntati su Antonio Cassano: “Un giocatore particolare che conosciamo molto bene. Sta facendo grandi cose anche a Parma, è il classico elemento che può rompere gli equilibri della gara con una delle sue giocate. Ma è tutto il Parma ad apparirmi in forma e in condizione.
Dobbiamo comunque vedere la sfida di domani come una grande opportunità, con un successo la nostra classifica prenderebbe tutta un’altra piega”.

Si passa quindi alla difficile situazione di Francesco Lodi. Quello che in tanti additavano come il nuovo Pirlo non è ancora riuscito a dimostrare il proprio valore. “Incontra delle difficoltà perché non è abituato al 3-4-3? – si chiede Gasperini – la storia dei moduli è un alibi, sono le prestazioni che contano. Le sue non sono state all’altezza delle aspettative; probabilmente deve ritrovare la giusta serenità e la tranquillità, stati d’animo che a volte si ritrova non giocando. Questo vale per tutti, non si fa credito a nessuno. Sono sicuro che sarpà riscattarsi”.