Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fondazione Carige, Burlando: “Dov’erano i consiglieri di indirizzo?”

Genova. ”I consiglieri di indirizzo di Fondazione Carige si sono offesi perché ho parlato di guerra tra bande. Mi spiace ma fino a ieri sono stati tutti zitti, in banca e in Fondazione, oggi sono tutti contro tutti. Dove eravate?”.

Così il presidente della Liguria, Claudio Burlando, sulle ultime vicende di Carige e la sfiducia di ieri al presidente della Fondazione Flavio Repetto. Per Burlando ”la vicenda della banca e della Fondazione sono l’esempio più clamoroso di un fallimento generale della classe dirigente a livello nazionale
che ha coinvolto politica, imprenditoria, sistema giudiziario e mediatico. Si dice che la politica doveva fare qualcosa per Carige. Non credo proprio – ha affermato Burlando -. La Regione aveva lasciato ad esempio alla diocesi il compito di indicare un rappresentante, facendo un passo indietro. Questa volta potremmo anche farne due”.

Parlando della Fondazione, il presidente dice: ”Se ora hanno intenzione di fare un transito di persone dal Consiglio di indirizzo al Consiglio di amministrazione se lo possono fare pure da soli. Se invece vogliono mettere ai vertici dell’ente persone di alto profilo sono pronto a fare un sacco di nomi,
anche nomi straordinari”.

Per il presidente ligure ”è necessario che ognuno si assuma le proprie responsabilità. Mi chiedo dove erano i consiglieri quando ad esempio le assicurazioni Carige perdevano. Mi è stato spiegato che sono stati persi negli ultimi anni 780 milioni, giusto quelli che oggi servono per fare l’aumento di capitale
nella banca. Cosa c’entra la politica in tutto questo proprio non lo so”.