Quantcast
Politica

Cimitero della Castagna nel degrado, Bruzzone: “Resti umani a terra, situazione vergognosa”

Genova. Resti umani a terra, razzie alle salme da parte di animali selvatici e tombe aperte. Francesco Bruzzone, capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria, porta il caso del cosiddetto “cimitero degli orrori” in Regione. Con una interrogazione urgente sottoposta all’attenzione del Presidente della Regione Claudio Burlando e della sua Giunta, il Consigliere Regionale interviene sul degrado igienico e sulla inagibilità del cimitero della Castagna a Sampierdarena, Genova.

“È impossibile ignorare la situazione di abbandono e vergognoso degrado in cui versa il cimitero della Castagna a Genova Sampierdarena, ampiamente documentato anche da reportage giornalistici”, dichiara Bruzzone. “Abbiamo appreso con sgomento quanto raccontato dalla documentazione fotografica apparsa sugli organi di informazione, che certifica l’azione svolta dagli animali selvatici che usano sollevare le tombe per attaccare le salme”.

“Duole prendere atto che, al momento, l’unica soluzione individuata dal Comune di Genova è quella di rilasciare permessi speciali per chi vuole raggiungere le tombe e prestare visita ai defunti e, data la situazione a dir poco raccapricciante, mi rivolgo al Governatore Burlando e alla sua Amministrazione, per quanto di competenza, per sapere se presso il cimitero della Castagna, ove capita spesso di trovare ‘resti umani sparsi a terra’ siano rispettate le previste condizioni igienico-ambientali e sanitarie”, conclude il capogruppo Lega Nord Francesco Bruzzone.