Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autunno in agriturismo, in provincia di Genova è la ricetta di una vacanza “anticrisi” e di tendenza

Genova. Dalle colline che si affacciano sul mare alle alture dell’entroterra che guarda ai confini con Lombardia e Piemonte, gli agriturismi della provincia di Genova crescono nel segno di comunicazione, tradizione ed accoglienza: un equilibrio perfetto fra “ruralità” e “innovazione” che, se da un lato sa tramandare memorie contadine e ricette di territorio, dall’altro sa proporsi al proprio pubblico sfruttando tutti i mezzi messi a disposizione dalle nuove tecnologie.

“Quella in agriturismo è una vacanza anticrisi e, allo stesso tempo, di tendenza, che coniuga la voglia di riscoprire natura e ruralità alla passione per il buon cibo e per i prodotti della terra “a chilometro zero”, sottolinea il presidente di Coldiretti Genova e Coldiretti Liguria Germano Gadina. “L’agriturismo è a ben ragione considerato come un luogo dive si tramandano e si riscoprono le ricette di tradizione e utilizzando gli ingredienti dell’impresa agricola cui è legato: ma in agriturismo si va sempre più spesso grazie al “passa parola telematico” sul web o utilizzando i nuovi supporti informatici, come l’innovativa App “iTerranostra” scaricabile gratuitamente da tutti”.

Anche in provincia di Genova gli agriturismi conquistano un consenso sempre maggiore: la crisi si avverte, ma le belle giornate di fine settembre hanno finora incoraggiato i cittadini a godere delle naturali bellezze della terra ligure.

“Ora siamo nel cuore dell’autunno – aggiunge il direttore provinciale di Coldiretti, Domenico Pautasso – e nei nostri agriturismi trovano spazio piatti di tradizione che premiano gli ingredienti locali dell’alta collina: dal pesto prodotto con il nostro basilico, ai funghi, alle castagne, alle patate, passando per i vini che, negli ultimi anni, hanno continuato a distinguersi sotto il profilo qualitativo”.

Nella stagione autunnale, i turisti prediligono la vacanza breve del classico “fine settimana”: molti di loro provengono dalle aree metropolitane di Torino e Milano, oltrechè dalle altre città di Piemonte e Lombardia, collegate con Genova da ferrovie e autostrade.

In molti, poi, coniugano la tappa in agriturismo alla passione per la raccolta di funghi e castagne che, come ogni anno, rappresenta un’attività in grado di richiamare un gran numero di persone in collina e sull’appennino.

La scelta di un agriturismo associato a Coldiretti e Terranostra dà agli ospiti la sicurezza di ricevere servizi e prodotti rispondenti alle caratteristiche dichiarate: la verifica del possesso e della conservazione dei requisiti da parte delle aziende che si fregiano del marchio qualità Terranostra viene effettuata attraverso la struttura nazionale, regionale e provinciale dell’associazione e con la collaborazione degli ospiti, il cui parere viene tenuto in grande
considerazione.