Uno spettacolo da “naso all’insù”. A Recco via alla Sagra del Fuoco

Recco. Il conto alla rovescia è finalmente terminato: oggi è il giorno della Sagra del Fuoco di Recco in onore della Madonna del Suffragio. Due giorni di fuochi artificiali e “sparate” di sera e di giorno con i tradizionali mascoli che richiameranno nella cittadina ligure del Golfo Paradiso.

Si parte oggi, sabato 7 settembre, con i primi tre spettacoli pirotecnici: a partire dalle 23, si esibiranno Pirotecnica di Michele Bruscella di Modugno (Bari) per il quartiere Bastia, seguiti da Lorenzo La Rosa di Bagheria (Palermo), per il quartiere Ponte e dallo spettacolo pirotecnico dei fratelli Pannella di Ponte (Benevento) per il quartiere Collodari.

E’ da poco andato in scena l’alzabandiera del Comitato e dei sette Quartieri, così come, attorno alle 10, l’omaggio floreale alla Madonna. Prevista per le 12 la benedizione dei bambini, mentre alle 19.30 apriranno gli stand gastronomici.

Quest’anno cittadini e turisti della Sagra del Fuoco avranno a disposizione quattro treni straordinari messi a disposizione con Trenitalia dall’assessorato ai Trasporti della Regione Liguria. Molto “cliccata” la festa anche sul web. Sono infatti già migliaia i contatti con il sito del Comitato dei Quartieri www.sagradelfuoco.it, fra cui molti visitatori stranieri da Usa, Germania, Svizzera, Uk, Spagna e Francia.

Domani l’arcivescovo di Genova cardinale Angelo Bagnasco celebrerà alle 4..30 la Messa dell’alba. Prima della messa, alle 3.30, è in programma il saluto alla Madonna con le tradizionali sparate di “mascoli” da parte dei sette quartieri della cittadina. Il cardinale Bagnasco presiederà anche la solenne celebrazione eucaristica alle 11, nel santuario della Madonna del Suffragio di Recco.