Smart cup Liguria, ecco i 4 vincitori: primo il progetto di retina artificiale fotovoltaica - Genova 24

Smart cup Liguria, ecco i 4 vincitori: primo il progetto di retina artificiale fotovoltaica

vincitori smart cup liguria

Liguria. Sono 4 i vincitori del concorso Smart cup Liguria che questa mattina sono stati premiati dall’assessore regionale allo sviluppo economico, Renzo Guccinelli. La selezione è avvenuta dopo una sfida tra gli ultimi 12 finalisti che hanno cercato di convincere i membri della giuria, nei 5 minuti concessi, sulla bontà della loro iniziativa.

Vincitore assoluto è stato il progetto di retina artificiale fotovoltaica presentato dall’Istituto italiano di tecnologia; nella categoria ICT-social innovation si è aggiudicato il primo posto un progetto di app per piattaforma smartphone di scanner in 3D. Nella categoria agro-food ha vinto il progetto “alga jet” per lo sviluppo di applicazione delle alghe in medicina e nella categoria industrial il primo posto è andato a “dualcam”, progetto di algoritmi di immagini e suoni per la sicurezza e la prevenzione.

Tutti e 4 parteciperanno di diritto al premio nazionale dell’innovazione che si svolgerà a Genova il prossimo 31 ottobre, nell’ambito del festival della scienza, concorrendo contro tutti i vincitori delle altre start cup regionali. La giuria che ha valutato e selezionato i progetti e decretato i vincitori era composta da esponenti del mondo universitario e imprenditoriale quali Alessandro Pini Prato e Fabio Lavagetto dell’Università di Genova, Cino Matacotta dell’Università La Sapienza di Roma, Fabrizio Ferrari e Elena Risso di Confindustria Liguria, Mario Lazzeri di Genova Smart Cup, Sofia Mosci della start up Camelot Biomed, Alessandra Cocconi di Datasiel e Salvatore Majorana dell’IIT.

“E’ stato un concorso sorprendente – ha dichiarato l’assessore regionale allo sviluppo economico, Renzo Guccinelli – i 25 progetti, ad alto contenuto scientifico e tecnologico, che sono stati presentati in poco piu’ di un mese sottolineano la vitalità della nostra regione. Sono molto soddisfatto di essermi occupato di nuove idee imprenditoriali che mi auguro possano trasformarsi in vere e proprie realtà industriali”.