Quantcast
Politica

Siria, sindaco di Genova Doria contro la guerra: “Missili contro armi chimiche? No grazie”

marco doria

Genova. No alla guerra in Siria. Parole nette arrivano dal sindaco di Genova Marco Doria. Un messaggio chiaro, diffuso tramite la sua pagina facebook, per caldeggiare un’azione politica e diplomatica.

“L’uso di armi chimiche da parte del regime di Assad in Siria contro la popolazione civile – scrive il primo cittadino – deve essere condannato con assoluta fermezza. Così come deve essere isolato politicamente un regime dittatoriale. Ma non credo assolutamente che la strada dell’intervento militare sia la più giusta”.

“In Siria – continua Doria – si contrappone al regime di Assad, in quella che è a tutti gli effetti una sanguinosa guerra civile, una eterogenea coalizione la cui adesione a valori di libertà e democrazia non appare scontata. Un intervento militare occidentale, oltre a tutto privo di legittimazione da parte di organismi internazionali, deciso da uno o due governi (quello Usa, per quanto Obama aspetti l’autorizzazione del congresso, e quello francese – perché Hollande non riesce a resistere alle tentazioni degli interventi militari? -), non può generare un’evoluzione verso una condizione di maggiore libertà per il popolo siriano”.

“Solo una paziente e intelligente azione politica e diplomatica può ottenere risultati non effimeri a tali da non aggiungere tragedie a tragedie”.