Quantcast
Politica

Servizio taxi, Marco Conti: “Basta aspettare, Sestri Levante deve aderire al progetto”

sestri levante

Sestri Levante. Marco Conti (Popolo per Sestri) sollecita l’amministrazione Ghio a decidere sulla questione del servizio taxi. “Torna alla ribalta un argomento che avevo già sollevato nell’estate 2012, quello del “taxi comprensoriale”, che rappresenta la strada maestra per migliorare il servizio e contestualmente abbattere le tariffe e rendere più competitivo il servizio. Per dovere di cronaca un percorso di riforma comprensoriale del servizio Taxi era stato avviato dall’allora Assessore sestrese allo Sviluppo Economico Anna Monti tra il 2007 e il 2008 con la preparazione di un protocollo d’intesa. Inoltre si era svolto anche un incontro alla presenza della funzionaria provinciale dell’assessorato ai Trasporti, Dott.ssa Luciana Gerboni, che aveva il compito di redigere una relazione programmatica e uno studio del territorio. Insomma le premesse di un cambiamento a 360 ° c’erano tutte e per certi aspetti si trattava di una svolta quasi epocale ma …… con le elezioni 2008 la delega dell’ Avv.to Monti viene assunta da Enrico Pozzo e la riforma finisce nel dimenticatoio. Oltre cinque lunghi anni di immobilismo che hanno solo prodotto disagio sia agli operatori sia agli utenti”.

“Perché Assessore Pozzo? Se ne era dimenticato o non era di suo interesse? Su questa materia gli unici atti di questa giunta risalgono al 2011 quando acconsente all’aumento delle tariffe (ferme al 2005) che provoca però una spaccatura nella categoria con alcuni operatori contrari ad applicare aumenti tariffari. Sappiamo bene che i tassisti hanno più lavoro nel periodo estivo mentre il carico scende vertiginosamente nel periodo invernale ed è qui che deve intervenire la “politica” con soluzioni fattibili come, ad esempio, i “servizi sostitutivi” dove il trasporto pubblico (ATP) non è in grado di soddisfare le necessità della collettività. Conosciamo tutti la catastrofica situazione finanziaria dell’ ATP, dovuta in gran parte ad una ultra decennale gestione politico-clientelare, e nei prossimi mesi rischiamo di dover assistere ad una riduzione del servizio, soprattutto nelle zone più decentrate delle frazioni”.

“Noto con piacere che il Comune di Lavagna ha ribadito, come nel 2007, la sua adesione al progetto ed è disponibile a portarlo avanti se Sestri Levante è d’ accordo. E’ curioso e anche un po’ stupefacente che l’Assessore Pozzo abbia voluto prendersi ancora qualche giorno quando ha avuto ben cinque anni di tempo per riflettere. Il servizio comprensoriale è un’ opportunità troppo importante che Sestri Levante non può e non deve perdere e per questo motivo ho presentato un’ interpellanza in Consiglio Comunale per invitare l’ amministrazione comunale ad aderirvi e in tempi brevi”.