Quantcast
Politica

Scolmatore Fereggiano, Municipio Medio Levante al voto. Morgante: “Osservazioni su tempistica e area sbocco lavori”

via Fereggiano post alluvione

Genova. “Lo Scolmatore è un’opera fondamentale per dare una risposta concreta al rischio alluvioni a Genova”. Così il presidente di Municipio Medio Levante, Alessandro Morgante, sulla sua pagina Facebook.

Dopo l’ok arrivato giovedì scorso dal Municipio della Bassa Val Bisagno, domani sarà la volta dell’altro parlamentino coinvolto: il Consiglio di Municipio voterà e aggiungerà osservazioni, “soprattutto sulla tempistica del cantiere e sull’area di sbocco sia durante i lavori sia alla conclusione degli stessi – ha detto Morgante – Il nostro desiderio è che l’area della Marinetta possa diventare una grande e fruibile spiaggia libera”.

Il progetto di Genova per lo scolmatore era rientrato nel Piano Città con un finanziamento di 25 milioni. La firma ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per la riqualificazione era arrivata il 10 maggio scorso. Ai 25 milioni di finanziamento dello Stato, si devono aggiungere 15 milioni di cofinanziamento tra Regione e Comune. Tursi con l’approvazione del bilancio ad agosto ha votato l’indebitamento per 10 milioni.

I tempi per l’avvio dei lavori prevedono le procedure amministrative e la e gara d’appalto entro ottobre 2014. Da ottobre 2014 è previsto l’inizio cantiere, con una durata dei lavori di circa 4 anni.