Quantcast
Cronaca

Referendum giustizia, raccolta firme anche in carcere: da lunedì avvocati a Marassi

 carcere marassi

Genova. Gli avvocati penalisti di Genova si recheranno in carcere a Marassi per raccogliere le firme sul referendum promosso dai Radicali di cui cinque punti sono sostenuti dall’Unioncamere penali. L’iniziativa è promossa dalle Camere penali genovesi.

La raccolta firme è fissata per il 16 settembre in concomitanza con il primo dei cinque giorni di astensione degli avvocati proclamata per sollecitare il Governo a mettere mano alla riforma della giustizia. L’avvocato Stefano Sambugaro, della camera penale genovese e referente per il carcere, ha
riferito che l’iniziativa è stata possibile grazie alla disponibilità del direttore del carcere Salvatore Mazzeo che ha già annunciato di voler sottoscrivere i cinque punti del referendum sostenuti dagli avvocati. Secondo Sambugaro questa iniziativa ”andrebbe sviluppata a livello nazionale”.

Alcuni avvocati accompagnati da un cancelliere per l’autentica delle firme si recheranno in carcere mentre una postazione di raccolta sarà posta all’esterno del palazzo di giustizia. I cinque dei 12 punti del referendum caldeggiati dall’Unione delle Camere Penali riguardano la separazione delle carriere, la responsabilità civile dei magistrati, la disciplina dei fuori ruolo, la custodia cautelare e l’ergastolo.

leggi anche
Violenza Donna stalking
Allarme
Giustizia, il magistrato Davigo: “Se vince il sì al referendum niente carcere per alcuni reati sessuali”